I rischi del territorio

Cosa s'intende per rischio

Nevicata abbondante in terraferma

Nel linguaggio comune spesso si confonde il significato della parola rischio con quello di pericolo !
Per fare un esempio, un vulcano rappresenta un pericolo nel caso in cui avvenga un'eruzione, ma si deve parlare di rischio vulcanico solo nel caso in cui nelle vicinanze vi siano delle abitazioni e/o persone che, in caso di eruzione, potrebbero subire dei danni. Infatti un pericolo diventa rischio solo quando si può verificare un danno a persone o cose a seguito di un certo fenomeno.

Pericolo è il verificarsi degli eventi calamitosi a prescindere dagli effetti che essi producono.
L'analisi storica, unitamente allo studio ambientale, sociale ed economico del territorio, permette di identificare i rischi più probabili.
La definizione di rischio che viene ormai comunemente usata (ripresa anche nel documento "Linee guida regionali per la pianificazione comunale di protezione civile con riferimento alla gestione dell'emergenza"), è la seguente: R = P x V  dove:

  • R: è il rischio, cioè il valore atteso del danno che può subire un determinato elemento a rischio
  • P: è la pericolosità cioè la probabilità di accadimento di un evento calamitoso
  • V: è la vulnerabilità cioè il valore degli elementi a rischio (persone,infrastrutture, ecc.) nell'area soggetta a pericolo. 

L'analisi dei rischi evidenzia i fenomeni e i danni attesi: risulta quindi utile per pianificare le azioni di protezione civile sia preventive che d'intervento.
I rischi possono essere classificati in base alla loro origine: rischi naturali o rischi antropici; oppure in base alla prevedibilità o meno dell'evento che genera un determinato rischio: rischi prevedibili e imprevedibili.
A causa della complessità del territorio, nel Comune di Venezia sono molti i rischi che possono verificarsi.

Nel Piano Comunale di protezione Civile sono stati identificati e classificati i seguenti rischi in base alla loro prevedibilità o meno.

Rischi Prevedibili

Per rischi preAcqua alta a Veneziavedibili si intendono quelli la cui manifestazione può essere rilevata anticipatamente, tramite un costante monitoraggio del territorio.
Sono metereologici, climatici e in generale tutti i rischi derivati dall'ambiente naturale.

Rischi Imprevedibili

Per rischi imIncidente rilevante di origine industrialeprevedibili si intendono quelli che si manifestano senza alcun segno che li anticipi.

Generalmente derivano dall'operato dell'uomo e in rari casi, come i sismi, sono di origine naturale.

 
 
 
 

Comportamenti generali in caso di emergenza

Ricorda che la tua protezione dipende soprattutto dalla tua capacità di risposta alla situazione e dai comportamenti che ne derivano.
Una prima reazione di paura e di ansia è normale: serve a proteggerti ! PROTEGGI TE STESSO mettendoti al sicuro senza avvicinarti alla scena dell'evento.
È fondamentale apprendere le norme di comportamento in caso di emergenza prima che questa si presenti.

Ricorda che:

  • è importante non intralciare le operazioni di soccorso: evita quindi di recarti sul luogo dell'emergenza
  • bisogna attenersi alle indicazioni date dalle forze dell'ordine e dai soccorritori (la tua collaborazione in tali evenienze è preziosa)
  • è importante sintonizzarsi su radio e televisione: in caso di emergenza i programmi possono essere interrotti, per diramare avvisi alla popolazione e aggiornamenti relativi all'evento in corso
  • sul sito del Comune di Venezia sono sempre pubblicate notizie e aggiornamenti su eventuali eventi emergenziali in corso (www.comune.venezia.it)

In casa, è utile tenere a portata di mano:

  • una radiolina a batterie
  • una torcia elettrica
  • candele e accendino/fiammiferi
  • batterie di scorta

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici e condividi su