"Msss Mestre supera se stessa"

Particolare della locandina "Msss Mestre supera se stessa"

Il PEBA della Terraferma  "Msss - Mestre supera se stessa" è stato approvato nel 2010.
Il PEBA è lo strumento di programmazione e valutazione economica degli interventi da attuare nel prossimo decennio, 2010-2019, suscettibile di aggiornamenti ed implementazioni da parte dell'Ufficio EBA e delle Municipalità. L'approccio metodologico utilizzato si è fondato sulla partecipazione di tutti i soggetti interessati, e in particolar modo delle Municipalità, delle associazioni e dei cittadini.
Le barriere architettoniche sono state rilevate attraverso un'analisi articolata su più livelli di approfondimento: sono state selezionate, infatti, 498 situazione critiche (schede PEBA di sintesi) ed individuati 65 interventi prioritari da attuare (schede PEBA di dettaglio). Essi riguardano, in particolare, le scuole, alcuni tratti stradali, spazi verdi, marciapiedi ed attraversamenti pedonali.
Gli obiettivi strategici rispondono ad una logica di coordinamento e sinergia di azioni e politiche già programmate e avviate, in particolare:
·    migliorare l'accessibilità urbana attraverso il costruendo tram: il tram, che costituisce uno degli investimenti finanziari più significativi e impegnativi dell'Amministrazione in questi ultimi anni, migliora la qualità urbana, intesa nelle sue molteplici accezioni: migliora l'ambiente costruito, integra le realtà territoriali, migliora la fruizione e l'accessibilità delle aree urbane, riduce il traffico automobilistico, valorizza i percorsi ciclabili(con gli interventi nel contesto urbano);
·    migliorare la qualità degli spazi urbani anche attraverso la valorizzazione della pedonalità: vanno in questa direzione i progetti riferiti a "Pediplan-pedibus" ,"Mestre centro accessibile";
·     rendere totalmente accessibili gli edifici comunali a partire dalle scuole.
Nel corso degli anni 2010/2012 sono stati avviati diversi interventi attuativi del PEBA: tra questi gli interventi che hanno per oggetto le scuole riferiti al progetto "Dal fuori al dentro".