PAES - Piano di Azione per l'Energia Sostenibile

Ultimo aggiornamento 19/05/2020

L'adesione al Patto dei Sindaci del 2011 ha comportato  la redazione e approvazione di un Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile (PAES) nel 2012, in cui sono state definite le azioni concrete attraverso le quali raggiungere gli obiettivi prestabiliti (riduzione delle emissioni di CO2 del 20% entro il 2020). Per produrre un documento così ambizioso è stato necessario valutare lo stato di fatto in termini di consumi ed emissioni di CO2 della città attraverso la realizzazione di un Inventario di Base delle Emissioni (IBE) relativo all'anno 2005, che ha quantificato la quantità di CO2 emessa a causa del consumo di energia nel territorio di competenza (1.252.348 tonnellate di  CO2) per edifici (residenziali, comunali e terziario), illuminazione pubblica, parco veicoli comunale, trasporti pubblici comunali, privati e commerciali (settori stabiliti in accordo con JRC e Città Metropolitana per tutti i Comuni).

Questo ha permesso di identificare le principali fonti di emissioni di CO2 e di individuare i settori su cui focalizzare le azioni di riduzione. Il Comune di Venezia con Deliberazione di Consiglio n.103 dell' 11-12 dicembre 2012 ha approvato all'unanimità il Piano di Azione per l'Energia Sostenibile, che ha impegnato l'amministrazione e la città a perseguire con efficacia e coerenza programmi di riduzione delle emissioni di CO2 e di sviluppo delle fonti pulite e rinnovabili.

Come suggerito dalle Linee guida del Patto dei Sindaci, al fine di redigere schede di azione il più possibile condivise con i principali rappresentanti dei vari settori sociali e produttivi della città, è stato portato a compimento il coinvolgimento dei portatori di interesse locali nel processo di individuazione della visione strategica e nella decisione di obiettivi e target.

Il 9 giugno 2016 il Consiglio comunale con Deliberazione n.30 ha approvato l'inserimento di ulteriori 3 Schede nel PAES, oltre alle 41 già presenti:

- Scheda Free18 “Interventi di Efficienza Energetica negli edifici pubblici ad uso pubblico del Comune di Venezia” (PDF), aggiornata ulteriormente ad aprile 2020 con DCC n. 19/2020;
- Scheda Free19 “Interventi di efficienza energetica negli impianti sportivi del Comune di Venezia ” (PDF)
- Scheda Free20 “Interventi diffusi di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio comunale a uso residenziale” (PDF)

Fasi di Monitoraggio (2015 e 2018)

Il monitoraggio rappresenta una fase molto importante nel processo del PAES, in quanto un controllo regolare, seguito da adeguati adattamenti del piano, consente un continuo miglioramento del processo. I firmatari del Patto sono tenuti a presentare ogni 4 anni dall'approvazione del Piano una revisione del documento, contenente un inventario aggiornato delle emissioni di CO2 (Inventario di Monitoraggio delle Emissioni, IME) e un'analisi sull'efficacia e sulla realizzazione delle azioni proposte.

Nel 2015 è stato concluso il primo monitoraggio qualitativo.

A luglio 2018 si è concluso il monitoraggio quantitativo quadriennale, contenente il quadro delle emissioni di gas serra (IME) aggiornato al 2016 (1.001.129 tonnellate di CO2)

L'Amministrazione Comunale, con Delibera di Giunta n. 266/2018 si è impegnata a redigere il nuovo Piano di Azione per il Clima entro il 2020, aderendo al programma Deadline 2020 promosso dalla Rete C40 Cities.

  • Scarica la lettera di impegno Deadline 2020 del Comune di Venezia firmata dal Sindaco nel 2018

Ad APRILE 2020 il consiglio Comunale ha inoltre approvato l'adesione al Patto dei Sindaci per il Clima e l'Energia, che impegnerà il nostro comune a redigere un nuovo Piano di Azione per l'Energia Sostenibile ed il Clima (PAESC) entro il 2022

info utili

Informazioni

Settore Autorizzazioni e Servizi Ambientali
Servizio Programmazione Pulizia della Città, Polizia Mortuaria e Osservatorio Naturalistico e Ambientale
Resp. dott.ssa Cristiana Scarpa 041 2748389
Dott.ssa Claudia Ferrari 0412747974