Stallo risevato ai disabili

Nei casi in cui ricorrono particolari condizioni d'invalidità della persona titolare del "contrassegno di parcheggio per disabili" l'Amministrazione comunale può con propria ordinanza dirigenziale istituire un adeguato spazio di sosta dedicato e delimitato con apposita segnaletica orizzontale e verticale.

L'agevolazione è prevista se la persona invalida non ha disponibilità di uno spazio di sosta privato accessibile, nonchè fruibile, nelle immediate vicinanze dell'abitazione o del luogo di lavoro e può essere anche concessa nelle zone ad alta densità di traffico ove le condizioni stradali lo consentano.

Le condizioni per la richiesta dello stallo di sosta gratuito, sono:

  • essere titolari di "contrassegno di parcheggio per disabili" in corso di validità;
  • essere titolare di patente di guida e avere a disposizione un'autovettura o convivere o essere assistito da un parente che sia titolare di patente di guida e che disponga di un'autovettura;
  • in alternativa essere titolare di un'autovettura ed essere assistito da persona (anche terzo) non convivente.

A chi si rivolge

Ai titolari di contrassegno disabili  che hanno particolari condizioni d'invalidità, e non hanno la disponibilità di uno spazio di sosta privato accessibile, nonchè fruibile, nelle immediate vicinanze dell'abitazione o del luogo di lavoro.

Cosa fare per

La modalità di richiesta per l'agevolazione devono avvenire da parte del detentore del "contrassegno di parcheggio per disabili" in corso di validità su un apposito modulo predisposto dall'Amministrazione comunale.

E' sufficiente compilare il modulo di richiesta e inviarlo con PEC a: mobilitatrasporti@pec.comune.venezia.it o  portarlo presso gli uffici di protocollo di Venezia o Mestre che successivamente verrà inoltrato al Servizio Sportello Mobilità Terrestre (per informazioni visita la pagina Sedi, contatti e orari ).
 
Documenti da allegare per la richiesta:
  1. copia documento d'identità;
  2. copia "contrassegno di parcheggio per disabili" in corso di validità;
  3. documentazione utile a descrivere i luoghi dove viene richiesto lo stallo di sosta (fotografie, schizzi planimetrici, ecc..);
  4. eventuali annotazioni da riportare in fogli allegatI.
Quanto costa
Non sono previsti costi. 

Per informazioni sul trattamento dei dati personali visita la pagina dedicata: Informativa per il trattamento dei dati personali

Per segnalazioni, reclami e richieste di informazioni è disponibile lo sportello digitale DIME - voce "Segnalazioni"

Aggiornamento a cura del Servizio Sportello Mobilità Terrestre, ottobre 2020.