Rilevazione da Lista (L)

La rilevazione da Lista è un’indagine che riguarda le famiglie, presenti in una lista campionaria estratta dal Registro Base degli Individui (RBI), e i relativi alloggi. L’acquisizione dei dati si basa sull’utilizzo di una pluralità di canali per la compilazione del questionario elettronico (restituzione multi-canale).

Nel Comune di Venezia la stima del numero di famiglie che saranno intervistate dai rilevatori comunali per l’indagine da Lista è pari a 1.547.

La rilevazione si articola in due fasi.

Fase 1: Restituzione dei questionari via Internet da parte delle famiglie

Questa fase inizia il 4 ottobre e termina il 13 dicembre.
In questa fase le famiglie possono compilare il questionario on line utilizzando le credenziali di accesso ricevute con la lettera informativa a firma del Presidente Istat.
In alternativa alla compilazione autonoma del questionario elettronico, possono recarsi presso i Centri Comunali di Rilevazione (CCR), che saranno attivi per tutta la durata della rilevazione (dal 4 ottobre e fino al 23 dicembre), per permettere alle famiglie di effettuare la compilazione del questionario attraverso l’intervista faccia a faccia condotta da un operatore comunale o da un rilevatore. La famiglia potrà rivolgersi al CCR anche per ricevere chiarimenti e assistenza durante la compilazione autonoma del questionario.
Durante il suddetto periodo, l’Istat invierà dei promemoria postali per la compilazione del questionario alle famiglie non rispondenti o parzialmente rispondenti (cioè che abbiano avviato, ma non completato la compilazione del questionario).

Fase 2: Recupero delle mancate risposte

Questa fase inizia l’8 novembre e termina il 23 dicembre.

Mentre le famiglie possono continuare a compilare autonomamente il questionario on line da casa, fino al 13 dicembre, o presso il CCR, la fase 2 si caratterizza per l’aggiunta di ulteriori canali di restituzione rispetto a quelli previsti nella fase 1.
Le famiglie non rispondenti o parzialmente rispondenti, a partire dall’8 novembre, saranno contattate dai rilevatori per effettuare l’intervista faccia a faccia presso il proprio domicilio o presso una sede comunale, oppure per procedere all’intervista telefonica.
Nel caso di intervista presso il domicilio della famiglia, il rilevatore deve presentarsi munito di tesserino e, su richiesta della famiglia, mostrare un documento di riconoscimento. Per i rispondenti assenti da casa per gran parte della giornata occorre cercare di fissare un appuntamento nei giorni/orari di presenza; per i rispondenti più diffidenti il rilevatore può suggerire di recarsi presso i Centri Comunali di Rilevazione istituiti dal Comune.
È importante rassicurare il rispondente sull'assoluta riservatezza delle informazioni fornite, in quanto la collaborazione delle famiglie è essenziale per il raggiungimento degli obiettivi della rilevazione e per garantire la qualità dei dati raccolti.
Il rilevatore dovrà effettuare tutte le operazioni di propria competenza utilizzando il tablet a propria disposizione.

Dopo il 13 dicembre le famiglie non potranno più compilare autonomamente il questionario on line, ma dovranno necessariamente farlo tramite un rilevatore o un operatore comunale.