PUMS per i pendolari

ll PUMS pone attenzione alle esigenze delle persone che quotidianamente si spostano in città per recarsi al lavoro, con l’obiettivo di efficientare il sistema dei trasporti e ridurre gli impatti sull'ambiente e sulla vita sociale, in termini di tempo e di benessere psico-fisico.

Per gli spostamenti casa-lavoro il PUMS auspica un cambio di marcia: cioè la riduzione del numero delle auto private in circolazione per arrivare sul luogo di lavoro e, la conseguente, diffusione di forme di mobilità sostenibile (la mobilità ciclistica-pedonale, l'uso del trasporto pubblico locale e l'uso condiviso dell’automobile) al fine di diminuire il traffico e l’inquinamento cittadino.

Per raggiungere questo obiettivo i soggetti chiamati in causa nella progettazione del PUMS sono i singoli lavoratori: che vivono e lavorano a Venezia, che vivono a Venezia e si spostano fuori comune per recarsi sul posto di lavoro, che vivono fuori comune e vengono a lavorare a Venezia; oltre alle associazioni delle categorie di settore, i sindacati, i mobility manager delle grandi aziende, i grandi enti pubblici.