22-23.09.2018 Giornate europee del patrimonio 2018

Il 22 e 23 settembre 2018 si tengono le passeggiate patrimoniali in Italia, in particolare a Venezia, in occasione delle Giornate europee del patrimonio.

Le passeggiate patrimoniali sono un’iniziativa promossa dal 1991 dal Consiglio d’Europa e dall’Unione Europea, per potenziare e favorire lo scambio e il dialogo in ambito culturale. Per un intero weekend di settembre è possibile far fruire gratuitamente, a tutti i cittadini, dei beni culturali dei 50 Paesi membri aderenti alla Convenzione europea del patrimonio, incoraggiandoli alla partecipazione attiva per la sua salvaguardia e trasmissione alle nuove generazioni. Ogni anno viene scelto un tema differente, che può riguar-dare aspetti specifici del patrimonio, periodi storici definiti o ancora il rapporto tra società e patrimonio. L’edizione di quest'anno è dedicata al tema intitolato “Anno europeo del patrimonio culturale: l’arte di condividere", il quale tenta di costruire e creare vincoli sempre più stretti e significativi fra i luoghi della cultura e i loro territori, le comunità e le genti che essi rappresentano. Partendo dal territorio, si pone un’ampia riflessione che indaga sulle tracce del passato comune, sulle tradizioni condivise, su scambi e contaminazioni, su storie di personalità o comu-nità che in passato hanno abitato i luoghi, su racconti e visioni di chi il territorio lo vede dal di fuori o con occhi diversi.

Non una semplice visita guidata, la passeggiata patrimoniale promuove l’interazione dei cittadini con il loro patrimonio culturale. È concepita e realizzata da coloro che abitano e lavorano sul territorio verso il quale hanno sviluppato un senso di appartenenza. I partecipanti sono guidati da dei testimoni, ovvero persone che vivono i luoghi o li frequentano per lavoro e che, quindi, includono nelle loro spiegazioni una compo-nente emozionale che è unica. In questo modo il visitatore riscopre attraverso la passeggiata la propria città osservandola da un’altra pro-spettiva.

Il 2018 è l' anno europeo del patrimonio culturale. L'obiettivo dell'Anno europeo del patrimonio culturale è quello di incoraggiare il maggior numero di persone a scoprire e lasciarsi coinvolgere dal patrimonio culturale dell'Europa e rafforzare il senso di apparte-nenza a un comune spazio europeo. Da gennaio a dicembre si svolgeranno una serie di iniziative e di manifestazioni in tutta Europa per consentire ai cittadini di avvicinarsi e conoscere più a fondo il loro patrimonio culturale. Il patrimonio culturale plasma la nostra identità e la nostra vita quoti-diana, ci circonda nelle città e nei borghi d’Europa, quando siamo im-mersi nei paesaggi naturali o ci troviamo nei siti archeologici. Non si tratta soltanto di letteratura, arte e oggetti, ma anche dell'artigianato appreso dai nostri progenitori, delle storie che raccontiamo ai nostri figli, del cibo che gustiamo in compagnia e dei film che guardiamo per riconoscere noi stessi.

Le passegggiate patrimoniali, quest'anno ben 57, sono proposte da molte associazioni e istituzioni italiane, in particolare veneziane e venete, con il coordinamento dell'Ufficio di Venezia del Consiglio d’Europa, unica sede in Italia, in collaborazione con lo Europe Direct del Comune di Venezia.

Le passeggiate, diverse dalle ben note visite guidate, promuovono l’interazione dei cittadini con il patrimonio culturale. Attraverso le esperienze degli abitanti si svelano le straordinarie ricchezze dei nostri territori: dall’archeologia industriale all’architettura degli ultimi secoli, dalla Laguna ai fiumi. Per visionare i programmi completi e iscriversi alle passeggiate patrimoiniali è possibile consultare il sito internet del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali  e il sito web dell’Ufficio di Venezia del Consiglio d’Europa.
 

 

Eventi coordinati dal Consiglio d’Europa in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2018 nel VENETO:

  1. L’Ossario all’origine dell’odierno turismo storico—Comune di Som-macampagna (VR)
  2. Il Santuario di Madonna del Monte meta del pellegrinaggio spiri-tuale. Da San Francesco alla tradizione popolare—Comune di Somma-campagna (VR)
  3. Le corti agricole. Là dove, con la condivisione, è nata la comunità—Comune di Sommacampagna (VR)
  4. Dalle Botteghe alla Gondola: l’artigianato veneziano si rivela—El felze (VE)
  5. Dalle Botteghe alla Gondola: l’artigianato veneziano si rivela—El felze (VE)
  6. La cultura del fosso—Comune di Arzergrande (PD)
  7. Dopo le fabbriche: passeggiata nei luoghi della riconversione indu-striale della Giudecca—Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea (VE)
  8. Mandato al logo di pietà—Soprintendenza archivistica e bibliografi-ca del Veneto e del Trentino Alto- Adige e Istituto Provinciale Santa Maria della Pietà di Venezia (VE)
  9. Alla scoperta della Batteria Ca' Bianca Angelo Emo e alla scoperta del forte Paperino—FORT in FEST (VE)
  10. Il Museo Civico della Ceramica di Nove e Palazzo Baccin – Comune di Nove (VI)
  11. C’era una volta…Murano—Fondazione Musei Civici di Venezia (VE)
  12. La storia in musica, musica e paesaggi culturali in scena “wohin” martiri di una Europa divisa, oggi in pace—Arti Rappresentazione (VI)
  13. Dal borgo di Pontecasale al duomo di Candiana—Progetto Policoro (PD)
  14. Nizioleti veneziani: saoneri, caegheri, remeri e altri mestieri—Limosa guide ambientali / SlowVenice Network (VE)
  15. Da Abbazia ad Abbazia—Progetto Policoro (PD)
  16. Riscoprendo San Felice— Comune di Chioggia e Comitato per il Forte San Felice (VE)
  17. San Michele Vecchio fra credenze popolari e verità storiche—Comune di Quarto d’Altino (VE)
  18. L'arte applicata a Treviso, un patrimonio che vive nel tempo - gli strappi e i distacchi di affresco— Movimento etico culturale Tarvisium Gioiosa -Ass. Gioiosa et Amorosa (TV)
  19. L'arte applicata a Treviso, un patrimonio che vive nel tempo - richiami antichi—Movimento etico culturale Tarvisium Gioiosa-Ass. Gioiosa et Amorosa (TV)
  20. L'arte applicata a Treviso, un patrimonio che vive nel tempo - opere in metallo—Movimento etico culturale Tarvisium Gioiosa-Ass. Gioiosa et Amorosa (TV)
  21. Storia e cultura, bacche e natura— Villavanzo sas (PD)
  22. L’Isola del Lazzaretto Vecchio— Archeoclub di Venezia (VE)

 

Passeggiate Patrimoniali organizzate dal Comune di Venezia a ridosso delle Giornate Europee del Patrimonio, condotte dalla Cooperativa Guide Turistiche Autorizzate di Venezia e dallo storico Massimo Orlandini:

  1. 28 settembre: Il Centro Storico di Mestre e i dintorni di Piazza Ferretto: sulle tracce di vecchie aziende non più attive e imprese commerciali longeve (VE)
  2. 30 settembre: Tra via Cappuccina, Via Dante e Via Piave già sito indu-striale “Bandiera” (VE)
  3. 30 settembre: Alla scoperta della storia di Mestre dalle mura medievali a via Palazzo, dallaTorre a Piazza Ferretto (VE)
  4. 30 settembre: Le chiese del Centro di Mestre: San Girolamo, San Rocco, San Lorenzo (VE)
  5. 30 settembre: Macaè e Villaggio San Marco (VE)

Le iscrizioni si ricevono dal 20 al 25 settembre via mail a: servizio.produzioni.culturali@comune.venezia.it o con prenotazione telefonica al numero 041 2747804 (nei giorni feriali dalle 10 alle 12).

Il programma completo delle singole passeggiate e degli altri eventi riportati in questa brochure è consultabile ai seguenti link:
www.beniculturali.it /GEP2018
www.coe.int/it/web/venice/coming-events (dove troverete anche altre attività organizzate al di fuori delle Giornate Europee del Patrimonio)

 

Visita il portale Giornate europee del patrimonio