2018 Anno Europeo del Patrimonio Culturale

Con l’inizio del 2018 si apre l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, un anno dedicato a far crescere la consapevolezza e l’impegno di tutti gli europei nei confronti dei diversi progetti a sostegno della cultura e del patrimonio culturale da parte dell’Unione Europea e a favore del dibattito sul tema intorno al motto “Il nostro patrimonio: dove il passato incontra il futuro”.

Il tema dell’anno europeo 2018 è stato proposto dalla Commissione Europea e accolto dal Parlamento e dal Consiglio e rappresenta un’occasione per sottolineare l'impegno dell’UE e dei suoi Stati Membri nell'incoraggiare la valorizzazione del patrimonio culturale europeo in quanto risorsa condivisa, sensibilizzare all'importanza della storia e dei valori comuni e rafforzare il senso d'identità europea.

L'iniziativa beneficerà di uno stanziamento di 8 milioni di euro e sosterrà attività quali:

  •  la realizzazione di eventi che promuoveranno il dibattito, sensibilizzeranno all'importanza e al valore del patrimonio culturale e faciliteranno il coinvolgimento di cittadini e portatori di interessi;
  • la diffusione di informazioni, esposizioni e campagne di istruzione e sensibilizzazione per trasmettere valori quali la diversità e il dialogo interculturale attraverso prove del ricco patrimonio culturale dell'Europa e stimolare il contributo del pubblico alla protezione e alla gestione del patrimonio culturale e, più in generale, al conseguimento degli obiettivi dell'Anno europeo;
  • la condivisione di esperienze e di buone pratiche da parte di amministrazioni nazionali, regionali e locali e di altre organizzazioni e la diffusione di informazioni sul patrimonio culturale, anche attraverso Europeana;
  • lo svolgimento di studi e di attività di ricerca e innovazione e la diffusione dei loro risultati su scala nazionale o europea;
  • la promozione di reti e progetti collegati all'Anno europeo, anche attraverso i media e le reti sociali.

Durante il corso dell'anno avranno luogo diversi eventi a livello locale, nazionale ed europeo, che costituiranno un'occasione preziosa per coinvolgere i cittadini, soprattutto i giovani, nella riscoperta del patrimonio culturale, sia esso tangibile, intangibile, naturale, o digitale, della storia e dei valori comuni che ci uniscono. Nelle parole di Tibor Navracsics, Commissario europeo per l'Istruzione, la cultura, i giovani e lo sport, "il nostro patrimonio culturale rappresenta", infatti, "non solo la memoria del nostro passato, ma anche la chiave del nostro futuro".

 

"Il patrimonio culturale è al centro del modello di vita europeo. Definisce chi siamo e crea un senso di appartenenza. Il patrimonio culturale non è fatto solo di letteratura, arte e oggetti, ma anche dei saperi artigianali tramandatici, delle storie che raccontiamo, del cibo che mangiamo e dei film che vediamo. È necessario preservare il nostro patrimonio culturale e farne tesoro per le generazioni future. Quest'anno di celebrazioni sarà un'eccellente occasione per incoraggiare le persone, in particolare i giovani, a esplorare la ricca diversità culturale europea e a riflettere sul ruolo che il patrimonio culturale riveste nelle nostre vite. Il patrimonio culturale ci consente di comprendere il passato e di costruire il futuro."

L’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018 è stato lanciato ufficialmente in occasione del Forum europeo della Cultura, il più importante appuntamento biennale dedicato al settore culturale organizzato dalla Commissione europea, che quest'anno si è tenuto il 7 e l'8 dicembre a Milano, presso il quartiere creativo Superstudio Più, alla presenza di oltre 800 operatori culturali provenienti da tutta Europa. 

Per maggiori informazioni:

Sito web della campagna per l'EYCH2018 (comprendente un elenco degli eventi a livello nazionale e dell'UE)

Pubblicazione dedicata: Riflettori puntati sull'Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo MiBACT

Per informazioni:
Comune di Venezia
EUROPE DIRECT VENEZIA VENETO
Ca' Farsetti, San Marco 4136 - 30124 Venezia
numero verde 800 496200
fax 041 2748182
www.comune.venezia.it/europedirect
infoeuropa@comune.venezia.it

Secondo una nuova indagine Eurobarometro sul patrimonio culturale:

- 8 europei su 10 ritengono che il patrimonio culturale sia importante non solo a livello personale, ma anche per la propria comunità, la propria regione, il proprio paese e per l'UE nel suo insieme;
- un'ampia maggioranza di cittadini è fiera del patrimonio culturale, sia esso situato nel proprio paese o nella propria regione, o in un altro paese europeo;
- più di 7 cittadini europei su 10 ritengono anche che il patrimonio culturale possa migliorare la qualità della vita;
- 9 europei su 10 pensano che il patrimonio culturale dovrebbe essere oggetto di insegnamento nelle scuole;
- tre quarti dei cittadini ritengono che siano in primo luogo gli Stati membri e l'UE a dover destinare maggiori risorse per tutelare il patrimonio culturale europeo.

Nel 2018 si farà tutto il possibile per sensibilizzare in merito all'importanza sociale ed economica del patrimonio culturale e celebrare la ricchezza e la diversità culturali dell'Europa. Il ruolo dell'Unione europea è pertanto quello di sostenere e completare l'azione degli Stati membri nella salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale europeo tramite progetti transnazionali finanziati mediante un apposito invito a presentare proposte nell'ambito del programma Europa creativa, che mira a sostenere il settore culturale e creativo europeo, e altri programmi e politiche dell'UE quali il programma di lavoro 2018-2020 di Orizzonte 2020, la rete Natura 2000, il programma "Europa per i cittadini", il programma Erasmus+ e il Fondo di coesione per il periodo 2014-2020.

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici e condividi su