Trascrizione atti di stato civile formati in Italia ed all'estero

L’ufficio è preposto alla trascrizione nei Registri di Stato Civile di atti e provvedimenti ricevuti da altri Comuni, dalle autorità consolari, dai Centri di nascita, dalle Autorità Giurisdizionali o da altri soggetti previsti dall’ordinamento (nascite in aereo, nave, ecc.).
 
Il cittadino italiano che si trova anche temporaneamente all'estero ha l'onere di comunicare al competente Consolato Italiano gli eventi di stato civile, avvenuti in territorio straniero, che lo riguardano.
 
Gli atti di nascita, di matrimonio e morte formati all'estero, riguardanti cittadini italiani, vengono poi inviati dai Consolati ai competenti comuni italiani, per la trascrizione sui registri di stato civile.
 
L'atto di cui si chiede la trascrizione deve essere:
-  in originale: l'atto in lingua straniera deve essere corredato di traduzione ufficiale in lingua italiana e di legalizzazione (specifica dichiarazione che attesta l'autenticità del documento) apposta dall'autorità consolare o diplomatica italiana presente sul territorio estero oppure di "apostille" nei Paesi che aderiscono alla convenzione dell'Aja del 05/10/1961, se lo Stato che ha formato l'atto non aderisce a specifici accordi internazionali che ne prevedono l'esenzione;
- redatto su modello plurilingue per i Paesi che aderiscono alla Convenzione di Vienna dell'08/09/1976.
 
A chi si rivolge
Ai cittadini che sono in possesso di un atto di stato civile formato all'estero, e manifestino l' interesse  alla trascrizione.
 
Cosa fare per
Presentare apposita domanda all'Ufficiale dello Stato Civile che verificherà la sussistenza delle condizioni previste per legge.
Di seguito sono elencati i modelli da compilare e presentare all'ufficiale dello Stato CIvile: 
I moduli vanno presentati: 
- VENEZIA - Ufficio Trascrizioni Atti e Divorzi
- MESTRE - Nucleo operativo Ufficio dello Stato Civile di Favaro Veneto - Piazza Pastrello (vai alla sezione Sedi, contatti e orari)
 
Standard di qualità
Intervallo  di tempo tra la richiesta e il rilascio del certificato/estratto o copia allo sportello: <= 30 giorni.
Questa pagina fa parte della:
Cliccare sull’immagine per informazioni sulla WebCarta

Per informazioni sul trattamento dei dati personali visita la pagina dedicata: "Informativa trattamento dei dati personali


Per segnalazioni, reclami e richiesta di informazioni  è disponibile lo sportello digitale DIME alla voce: "Segnalazioni"
 
Aggiornamento a cura del Servizio Stato Civile, ottobre 2020.