Costi contabilizzati (Art. 32, c. 2, lettera a del D.Lgs. 33/2013)

 

L’art. 32, c.2 del D.Lgs 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” così come modificato dal D.Lgs. 25 maggio 2016, n. 97 "Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, correttivo della legge 6 novembre 2012, n. 190 e del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, ai sensi dell'articolo 7 della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche" prevede che: “Le pubbliche amministrazioni e i gestori di pubblici servizi, individuati i servizi erogati agli utenti, sia finali che intermedi, ai sensi dell'articolo 10, comma 5, pubblicano: a) i costi contabilizzati.”

La Contabilità Analitica è parte integrante della Contabilità Direzionale, cioè del processo che fornisce informazioni utilizzate dal management per pianificare, porre in atto e controllare le attività di un’organizzazione. Esso include l’individuazione, la misurazione, l’elaborazione, l’analisi,l’interpretazione e la comunicazione delle informazioni necessarie al management per lo svolgimento delle proprie funzioni.

La Contabilità Analitica nello specifico:

  • fornisce informazioni aziendali di utilità interna, a supporto sia delle attività gestionali che del controllo di gestione;
  • dettaglia le scritture di costo della Contabilità Economica per natura (fattori produttivi) e per destinazione (centri di costo), cioè per articolazione organizzativa.

Schede Costi Contabilizzati 2014
Schede Costi Contabilizzati 2013
Schede Costi Contabilizzati 2012

Dalle risultanze della Contabilità Analitica 2015 sono stati elaborati i prospetti sotto elencati relativamente all'Ente nel suo complesso e nella sua articolazione organizzativa:


Dalle risultanze della Contabilità Analitica 2015 sono state altresì elaborate analisi specificamente riferite agli Uffici (centri di costo) che erogano servizi ai cittadini dotati di carta dei servizi e agli Uffici (centri di costo) che erogano altri servizi rilevanti per i cittadini, per ciascuno dei quali è stata costruita una scheda riassuntiva che riporta:

  • inquadramento organizzativo del servizio;
  • livello di evidenziazione dei costi del servizio;
  • rappresentazione grafica dei costi del servizio, con evidenza dei costi del personale;
  • alcuni indicatori di attività.
 
 

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su