In febbraio prezzi al consumo in salita a Venezia

prodotti alimentari

Indice mensile a +0,3 e quello su base annua a +0,1


    Riprendono leggermente a salire i prezzi dei beni di consumo a Venezia. In febbraio, l’indice generale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), comprensivo dei tabacchi, registra infatti una variazione positiva dello 0,3% rispetto ad ottobre. Per effetto di questo dato anche la variazione tendenziale (ovvero quella che si riferisce allo stesso mese dell'anno precedente) segna ora un trend positivo dello 0,1.

    Secondo i dati comunicati dal Servizio Statistica e Ricerca del Comune di Venezia, riguardo alle singole divisioni dei prodotti, si registra un -1,0 nel comparto “Comunicazione”, un -0,7% per i “Trasporti”, e un -0,1 per i “Prodotti alimentari e bevande alcoliche”, a cui fanno però da contraltare gli aumenti delle altre divisioni, alcuni dei quali molto significativi (+2,1 per i “Servizi ricettivi e di ristorazione”, +1,2 per “Abitazione, acqua, elettricità e combustibili, +0,6 per “Bevande alcoliche e tabacchi”).

    Meno significativi i balzi in avanti di “Mobili, articoli e servizi vari”, “Servizi sanitari e spese per la salute”, “Ricreazione, spettacoli e cultura” (che fanno tutti segnare un +0,2) e “Abbigliamento e calzature” (+0,1), mentre è rimasto invariato il settore “Istruzione”.

    Riguardo agli specifici prodotti alimentari, da segnalare la diminuzione di “Vegetali” (-1,8), “Frutta” (-0,4), “Birre (-1,8) e l'aumento di “Vini” (+3,3), “Pesci e prodotti ittici” (+1,7), “Latte, formaggi e uova” (+0,1).
 
Per ulteriori approfondimenti









..-

 

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su