Un progetto interessante: La Rosa Blu al Punto di Lettura Gazzera

girotondo al Punto di Lettura

Da due anni biblioteca ed utenti con disabilità crescono insieme

In questa pagina si vuole presentare il progetto che vede coinvolti da due anni in una proficua collaborazione il Punto di Lettura Gazzera e la Cooperativa La Rosa Blu.

COS'È LA COOPERATIVA LA ROSA BLU?
Nata nel 1979, è una cooperativa sociale che - in un'ottica di attenzione e di apertura al nuovo - si definisce una “realtà aziendale a carattere sociale”, che trova rispondenza con l’iscrizione nel registro regionale delle Cooperative di tipo A per le attività residenziali (comunità alloggio e gruppi appartamento) e semiresidenziali (centro diurno) rivolte alle persone con disabilità.
Fedele alle proprie origini ed ideali, è un’entità territoriale all’avanguardia che fonda la propria Mission sulla responsabilità e autorealizzazione di operatori e soci, i quali partecipano attivamente alla costruzione del bene comune e al benessere degli utenti e delle loro famiglie.
L’obiettivo fondamentale è quello di sperimentare e concretizzare iniziative e progetti individuali mirati allo sviluppo delle potenzialità degli utenti assistiti nel campo dei servizi alla persona.
Consapevole dell'importanza della cooperazione, opera cercando di favorire lo sviluppo di collaborazione e confronto, promuovendo attività di rete (Istituzioni, Terzo Settore, Comune, Ulss, Associazioni, mondo del lavoro), valorizzando la partecipazione e rispondendo ai bisogni emergenti del territorio.
Il confronto e gli scambi di esperienze sono strumenti che ne garantiscono la vitalità e presenza nel tessuto sociale, elementi necessari per il raggiungimento del diritto di cittadinanza delle persone in condizioni di svantaggio sociale.

NASCE IL PROGETTO DI COLLABORAZIONE CON IL PUNTO DI LETTURA GAZZERA
Nel 2013 è iniziato un rapporto di collaborazione con il Punto di Lettura, che perdura e cresce di anno in anno.Il progetto ha inizialmente previsto delle iniziative mirate a coinvolgere gli utenti della cooperativa, mediante appuntamenti presso il Punto Lettura calendarizzati nell'anno; nella fattispecie: un gruppo di utenti si dedicava alla lettura, un secondo gruppo alternativamente ascoltava le letture proposte dagli operatori bibliotecari. 
Dopo un primo approccio mirato chiaramente all'ambientazione ed alla conoscenza, gradualmente è maturata una confidenza con i libri a disposizione e con gli operatori della biblioteca, in un climax di partecipazione sempre più attenta ed attiva.
Di pari passo tra le due diverse realtà si è consolidata una modalità di collaborazione particolarmente importante, caratterizzantesi per amicizia, estrema cordialità, entusiasmo.
Nel 2015 va segnalato poi un salto di qualità, grazie alla presenza dei bambini delle scuole dell’infanzia che sono stati invitati in due-tre occasioni al Punto di lettura per assistere a delle letture ad alta voce animate proprio dagli utenti della Rosa Blu, con grande successo e coinvolgimento.

COME LA ROSA BLU HA PENSATO E VISSUTO IL PROGETTO
Il progetto “Punto lettura” è nato nel 2013 a seguito di alcune riflessioni fatte in equipe del centro diurno Rosa Blu rispetto alla possibilità di permettere ad alcuni degli ospiti di usufruire di spazi pubblici, in cui intrecciare nuove relazioni, crescere dal punto di vista personale e soddisfare curiosità e interessi. Più volte infatti queste persone nel corso degli anni avevano dimostrato interesse per la lettura, per le conoscenze geografiche piuttosto che per particolari avvenimenti storici, per racconti e fiabe. Sempre stimolati e attratti da quelli che sono i rapporti con “gli Altri”,  da ciò che sta fuori dal centro diurno.
Luogo elettivo è parsa subito la biblioteca di riferimento del nostro territorio.
La biblioteca rappresenta uno spazio aperto alla cittadinanza, pubblico, in cui si intrecciano storie reali e fantastiche, luogo di ascolto e di silenzio. 
Da qui partì la richiesta di collaborazione con l’ufficio Cultura e Sport della Municipalità di Chirignago Zelarino e l’individuazione di due proposte specifiche: un percorso dedicato ad utenti con maggiori capacità cognitive e abilità di lettura che si prefigge come obiettivi quello di conoscere e prendere confidenza con lo spazio fisico della biblioteca, di indagare gli interessi specifici dei singoli utenti al fine di orientarli nelle scelte, di conoscere le modalità del prestito e di assumere la responsabilità della tenuta e riconsegna del libro. Un secondo percorso, invece, pensato come dedicato all’ascolto e alla partecipazione alle letture animate.
Gli utenti, accompagnati dagli operatori della biblioteca hanno, nel corso dei mesi, imparato a muoversi tra gli scaffali, a riconoscere il modo in cui sono catalogati i libri, a destreggiarsi tra simboli e tempi dei prestiti, ad ascoltare e rispettare il silenzio di un luogo frequentato non solo da loro. 
Dopo alcuni accorgimenti, nel secondo anno (2014/15) ha preso avvio la nuova edizione del progetto che ha visto una partecipazione entusiasta e attiva di tutti gli utenti coinvolti. Forti dell’esperienza già fatta, la biblioteca è diventata un luogo familiare ed i libri lo strumento per approfondire e consolidare le relazioni con gli operatori, offrendo spunti per alimentare curiosità e sapere, con note confidenziali e personali.
In questo percorso si è riusciti ad incrociare quello dei bambini di alcune scuole dell’infanzia del territorio: ci si è proposti, in un capovolgimento di ruoli, non più come fruitori ma come protagonisti nella lettura di storie animate.
E così è nato il racconto di storie fantastiche in cui gli utenti hanno interpretato orsi, lupi, leoni, vecchiette, postini, tra una fuga e un matrimonio, appassionati e preparati, avvolti e carichi di una tensione che ha accompagnato la preparazione e la performance e che alla fine si è stemperata e dissolta tra applausi e strette di mano di tantissimi bambini.
L’esperienza rappresenta sicuramente un valore aggiunto per la crescita personale, emotiva dei ragazzi della cooperativa, dimostrando come la sinergia tra le diverse istituzioni possa essere risorsa importante a favore di tutta la cittadinanza. 

IN ATTESA DELLA TERZA EDIZIONE DEL PROGETTO, ECCO ALCUNE FOTO...

 
Lettura animata al Punto di Lettura Gazzera a cura de La Rosa Blu
Punto di Lettura Gazzera: utenti de La Rosa Blu
Punto di Lettura Gazzera: utenti de La Rosa Blu
Lettura animata al Punto di Lettura Gazzera a cura de La Rosa Blu

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su