Incubatore Ca' Emiliani a Marghera

 
Cà Emilaini

Attenzione Con DGC 232/2013 e DD 1129/2013 l'Amministrazione ha deciso di sospendere la vigenza del bando aperto per l’assegnazione dei lotti disponibili presso gli Incubatori Ex Cnomv e Cà Emiliani, limitandone la vigenza al solo incubatore ex Herion.


Realizzato a cura dell'Amministrazione Comunale di Venezia con il contributo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale - Obiettivo 2, Docup 2000-2006, Regione del Veneto.

L'incubatore è un fabbricato di tipo industriale costituito da 11 unità produttive, ciascuna organizzata su due livelli ed è ubicato nell'ambito del Piano per Insediamenti Produttivi denominato "Cà Emiliani" in Via dell'Avena a Marghera (VE) approvato con Delibera della Giunta della Regione Veneto n° 1076 del 05 Marzo 1985 su un area destinata all'intervento, di circa 3600 mq. complessivi.

In particolare sono state adottate soluzioni progettuali estremamente flessibili soprattutto nella distribuzione interna in modo da poter assecondare le diverse attività e di consentire una facile sostituzione delle aziende che, raggiunto lo scopo della crescita o purtroppo, in alcuni casi, non superato l'impatto dell'esperienza imprenditoriale, lasciano l'unità produttiva a disposizione di altri.

Ogni lotto produttivo si compone di un piano terra articolato in una zona produttiva di circa 100 mq per un'altezza nel punto massimo di 7 mt; di antibagno e servizio igienico attrezzato per disabili e di ufficio, con accesso indipendente, di 12 mq. Al piano primo sono ubicati i servizi per il personale e una zona magazzino di 20 mq.

Gli impianti tecnologici sono esclusivi per ciascuna unità e sono stati realizzati con i migliori materiali presenti sul mercato, si segnala la particolarità degli impianti di riscaldamento e raffrescamento che utilizzano in maniera integrata caldaia a gas metano e pompa di calore.

Inoltre sono stati realizzati posti auto esclusivi sia nell'area interna recintata dell'incubatore, sia nel piazzale d'ingresso da Via dell'Avena.

 
 

Informazioni essenziali

 

L'incubatore ospita nuove PMI nella fase di start-up per un periodo massimo di 3 (tre) anni rinnovabili per altri 3 (tre) previa valutazione istruttoria, che verranno selezionate attraverso il "Bando Aperto" di accesso all'incubatore di impresa, che ha cadenza semestrale.

Sono ammesse al Bando tutte le PMI di nuova costituzione, ai sensi del D.M. 18 aprile 2005, in particolare le aziende artigiane, costituite ex legge 443/85, anche costituite in consorzio, che risultano iscritte alla C.C.I.A.A. entro l'anno antecedente alla data di presentazione della domanda di inserimento nell'incubatore, quale termine di riferimento massimo per la loro costituzione.

Sono altresì ammesse al "Bando" tutte le costituende piccole e medie imprese, anche costituite in consorzio, che avranno l'obbligo di costituirsi entro la data di firma del contratto di concessione pena l'immediata esclusione.
Sono espressamente escluse dal Bando le PMI che esercitano attività di intermediazione di beni o che rientrino nelle seguenti tipologie: scarichi/produzione rifiuti nocivi, attività "pesanti", attività con rischio di esplosione, attivià ad alto rischio di incendio (oltre 120 di tenuta). Più in generale sono escluse le PMI che per insediare ed esercitare l'attività siano obbligate ad adeguamenti impiantistici a norma di legge incompatibili con le strutture e gli impianti esistenti nell'edificio e con le altre attività che verranno insediate.

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su