Associazione Internazionale delle Città Educative

 
Logo Associazione Internazionale delle Città Educative

“Città Educative” nacque come movimento a Barcellona nel 1990, e divenne “Associazione Internazionale delle Città Educative” nel 1994, con l'approvazione della Carta delle Città Educative, che esplicita i valori su cui si basa la sua azione:

 
  • il diritto di utilizzare, in libertà e secondo equità, i mezzi e le opportunità di educazione, svago e crescita individuale che la città offre, come estensione del diritto all’educazione;
  • l’educazione come lotta contro ogni forma di discriminazione;
  • il dialogo tra generazioni;
  • politiche educazionali ispirate ai principi di giustizia sociale, spirito democratico di comunità ed edificazione individuale del cittadino.
 

Gli obiettivi dell’Associazione sono:

  • promuovere i principi descritti nella Carta delle Città Educative; 
  • incoraggiare la cooperazione fra Città Educative su azioni specifiche;
  • promuovere progetti e scambi di esperienze tra le Città Educative;
  • organizzare e promuovere manifestazioni; 
  • influenzare i processi decisionali dei governi e delle istituzioni internazionali su questioni rilevanti per la rete; 
  • incoraggiare il dialogo e la collaborazione tra diversi enti nazionali e internazionali.
 

Il Comune di Venezia è diventato Città Educativa nel 1994, adottando formalmente la Carta delle Città Educative. A seguito dell'adesione alla Carta, per recepirne i principi, i Servizi di Progettazione Educativa del Comune di Venezia hanno intrapreso un'azione finalizzata alla promozione di uno sviluppo sostenibile del territorio urbano, nel quale anche i bambini e gli adolescenti trovino lo spazio per esprimere i propri bisogni, le proprie priorità, i propri desideri.  

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito istituzionale:
http://www.bcn.es/edcities

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su