La bandiera europea

La bandiera europea, simbolo dell'Unione europea, è nata con l'intento di rappresentare l'unità, l'identità e l'ambizione dell'Europa in generale. Questo emblema è frutto di una lunga ricerca da parte del Consiglio d'Europa di un chiaro simbolo che rappresentasse la condivisione dei valori di democrazia, rispetto per i diritti umani e diversità.

La bandiera europea viene inaugurata a Parigi dal Consiglio dei Ministri il 13 dicembre 1955. Questo simbolo nasce dalla volontà degli allora 14 Stati membri del Consiglio d'Europa ed è costituita da un cerchio di 12 stelle dorate su uno sfondo blu, dove le stelle rappresentano gli ideali di unità, solidarietà e armonia tra i popoli d'Europa e il numero non dipende dal numero dei paesi membri.

Nel 1983, il Parlamento europeo decreta che la bandiera usata dal Consiglio d'Europa venga adottata dalla Comunità intera. Per questo, nel 1985 i capi di Stato e di governo dei paesi membri la issano al fianco della bandiera nazionale negli edifici e istituzioni regionali e nazionali infondendo così valore all'Unione europea. Negli anni successivi, la bandiera europea diventa emblema di numerose organizzazioni, iniziative e di imprese, nonché simbolo della presenza europea nel mondo.

Data la sua importanza simbolica, il Consiglio d'Europa e la Commissione europea si adoperano affinché la bandiera sia utilizzata in modo corretto e dignitoso in quanto è oramai emblema dell'unità e simbolo per eccellenza dell'identità europea e dell'unione.