Il Bibliobus conclude la sperimentazione e conferma tutte le tappe

Il 2021 porterà nuove iniziative e nuovi progetti per avvicinarsi di più alle scuole, alle associazioni, alle parrocchie e alle famiglie.

bibliobus
A tre mesi dalla sua partenza, il Bibliobus della Rete Biblioteche del Comune di Venezia ha raggiunto risultati oltre ogni aspettativa, a maggior ragione in un anno difficile come il 2020. Sono più di mille i cittadini che hanno usufruito del nuovo servizio, 958 i prestiti effettuati, di cui 645 per bambini e ragazzi e 313 per adulti. Sono state registrate a bordo del Bibliobus 128 nuove iscrizioni e durante le tappe si sono svolte animazioni ed eventi dedicati a tutte le fasce di età. 1500 sono in volumi che si trovano a bordo, titoli per tutti che vengono sostituiti ed integrati costantemente con i nuovi acquisti.
 
“Investire nella cultura e in particolare nelle biblioteche, dare forza a servizi dedicati ai cittadini di tutte le età e continuare a creare relazioni con il territorio e chi lo vive è la priorità di questa amministrazione. Il Bibliobus è un servizio fortemente voluto dal Sindaco Luigi Brugnaro e sta risultando fondamentale nel non lasciare da soli i cittadini in questo momento difficile caratterizzato dall’emergenza sanitaria - commenta l’Assessore alla Coesione sociale, Simone Venturini - In tre mesi di sperimentazione abbiamo capito che arrivare sotto casa è importantissimo ed è per questo che il prossimo passo è raggiungere in modo ancora più capillare anche le scuole e tutti i luoghi più distanti dalle biblioteche di una pur vasta rete”.
 
Il lavoro da affrontare nel 2021 è legato infatti alle nuove relazioni da creare con le scuole, con le associazioni, le parrocchie, e le residenze private come i condomini affinché ogni appuntamento diventi una risorsa per tutti i cittadini delle zone che non possono godere di una sede bibliotecaria vicina. Con il nuovo anno sono inoltre confermate le quattordici tappe in cui, la Biblioteca su ruote, raggiunge le zone più periferiche della città, dalla terraferma al centro storico, portando libri ed eventi.
 
Il Bibliobus è un progetto finanziato dall’Unione Europea-Fondo Sociale Europeo nell’ambito del Programma Operativo Città Metropolitane.
 
Da settembre ad oggi sono state decine le iniziative di promozione alla lettura curate dai biblioanimatori e da professionisti del settore che hanno portato a bordo e in strada storie animate, giochi, personaggi del mondo fantastico. Gli eventi non sono mancati con le magiche invenzioni del comico Josefito a Chirignago, Marcoltenta e Parco Emmer e con gli incredibili racconti di Susi Danesin. Apprezzatissima anche l’iniziativa Libri Take Away con zainetti in regalo con libri a sorpresa distribuiti in occasione della Giornata Nazionale delle Biblioteche e Halloween. Appena concluso il Game Tour, un gioco dell’oca in versione Bibliobus, per mettere in relazione tra loro i bambini e farli giocare a tutte le fermate. E per Natale e i prossimi mesi sono già pronte nuove iniziative. Si parte con Chi l’ha scritto?, un quiz letterario rivolto ai lettori più accaniti per poi dare spazio alla creatività dei bambini facendogli creare le palline dell’Albero di Natale del Bibliobus con il titolo del libro preferito.
L’unica variazione nel programma è la sosta al Parco Piraghetto che non sarà più al mattino ma al pomeriggio dalle 15 alle 18.00, per rispondere alle esigenze degli utenti e avvicinarsi alle famiglie e ragazzi.
 
Il servizio è gratuito, previa iscrizione con un documento di identità. Un biblioanimatore è a disposizione per ricerche bibliografiche e consigli. In ogni luogo sono già visibili i cartelli segnaletici con il logo del Bibliobus.
L’attività è sicura e si svolge nel rispetto delle norme sanitarie vigenti compresa la quarantena per i libri tornati dal prestito. Il servizio è gestito in collaborazione con le cooperative Coopculture e Socioculturale.
 
Per saperne di più su tappe, orari e attività: www.culturavenezia.it/biblioteche; tel. 041/2746740 – 041/2746741 o direttamente nel Bibliobus cell. 3316100604 negli orari in cui è attivo.