13-15.05.2022 VeUMEU Venice Universities' Model European Union 2022

DA VENERDI 13 A DOMENICA 15 MAGGIO 2022
Simulazione del processo legislativo dell'Unione Europea
VeUMEU Venice Universities' Model European Union

Venice International University Isola di San Servolo, Venezia
Ingresso riservato agli studenti iscritti
 

foto

#VeUMEU

Dal 13 al 15 maggio 2022 si svolge la sesta edizione del VeUMEU Venice Universities' Model European Union, simulazione della procedura legislativa dell'Unione europea. L'iniziativa è stata organizzata grazie alla collaborazione tra:

- Venice International University,
- Università Ca' Foscari di Venezia,
- Venice Diplomatic Society
- Europe Direct del Comune di Venezia,

ll VeUMEU è supportato anche dal Servizio di ricerca del Parlamento europeo (EPRS). Tre analisti politici parteciperanno al VeUMEU, fornendo la loro consulenza e guida esperta agli studenti durante le deliberazioni:

Gregor Erbach  - Capo della sezione del servizio di ricerca e monitoraggio sull'azione per il clima, EPRS.
Andrés García Higuera - Analista delle politiche al Servizio Ricerca del Parlamento europeo (EPRS) e Valutazione delle opzioni Scientifiche e Tecnologiche (STOA) e professore ordinario all'Università Castilla La Mancia - Spagna 
Joanna Apap -  Strategic Liaison per il mondo accademico e i think tank nell'Unità di Strategia e Coordinamento, EPRS. 
 
EPRS ha fornito Topical Digest sulle questioni che saranno discusse e dibattute durante la simulazione. Vedere i documenti di seguito nella sezione Materiale di supporto. 
 

In quanto simulazione della procedura legislativa dell'Unione europea, i partecipanti ricoprono i ruoli dei membri del Parlamento europeo e del Consiglio dell'Unione europea, seguendo i passi della procedura legislativa ordinaria con cui vengono adottate le direttive e i regolamenti europei. Un gruppo di studenti forma inoltre il corpo dei giornalisti, che è incaricato di riferire gli sviluppi del fine settimana di attività. Il VeUMEU è un'eccellente opportunità che consente agli studenti di avvicinarsi al mondo della diplomazia multilaterale e di affinare le loro capacità negoziali e di leadership. Gli studenti apprenderanno il funzionamento del processo legislativo europeo, le regole di procedura, l'introduzione di emendamenti e le modalità di redazione delle direttive e dei regolamenti dell'UE.

Per l'edizione 2022 gli Atti Legali adottati per la simulazione sono:

  • Legge sull'intelligenza artificiale (IA): La proposta di regolamento sull'intelligenza artificiale mira a stabilire norme armonizzate per l'UE (Legge sull'intelligenza artificiale). Questa proposta mantiene l'impegno politico della Presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen, che ha annunciato nei suoi orientamenti politici per la Commissione 2019-2024 "Un'Unione più ambiziosa" e che la Commissione avrebbe presentato la legislazione per un approccio europeo coordinato sulle implicazioni umane ed etiche della IA. L'approccio dell'UE all'intelligenza artificiale è incentrato sull'eccellenza e sulla fiducia, con l'obiettivo di potenziare la ricerca e la capacità industriale e di garantire i diritti fondamentali. L'approccio europeo all'intelligenza artificiale (IA) contribuirà a costruire un'Europa resiliente per il decennio digitale in cui le persone e le imprese possono godere dei benefici dell'IA. Si concentra su 2 aree: eccellenza nell'intelligenza artificiale e IA affidabile. L'approccio europeo all'IA garantirà che qualsiasi miglioramento si basi su norme che salvaguardano il funzionamento dei mercati e del settore pubblico, nonché la sicurezza delle persone e i diritti fondamentali. La proposta si basa sui valori dell'UE e sui diritti fondamentali e mira a dare alle persone e agli altri utenti la fiducia necessaria per adottare soluzioni basate sull'intelligenza artificiale, incoraggiando al contempo le imprese a svilupparle. L'intelligenza artificiale dovrebbe essere uno strumento per le persone ed essere una forza per il bene nella società con l'obiettivo finale di aumentare il benessere umano. Le norme relative all'IA disponibile sul mercato dell'Unione o che incidono in altro modo sulle persone nell'Unione dovrebbero pertanto essere incentrate sull'uomo, in modo che le persone possano avere fiducia nell'utilizzo sicuro e conforme alla legge, compreso il rispetto dei diritti fondamentali. (Leggi qui)
  • Fondo Sociale per il Clima: La Commissione europea ha proposto un regolamento del Parlamento e del Consiglio europei che istituisce un Fondo Sociale per il Clima nel quadro della revisione del sistema di scambio delle quote di emissioni dell'UE (EU ETS) nell'ambito del Fit for 55, pacchetti legislativi come quello in cui la Commissione europea propone di estendere lo scambio di emissioni ai settori dell'edilizia e del trasporto stradale. Le emissioni di questi settori non saranno coperte dall'attuale ETS dell'UE, ma da un nuovo sistema di scambio di quote di emissioni. Per affrontare eventuali impatti sociali che derivano da questo nuovo sistema,
    - finanziare il sostegno diretto temporaneo al reddito delle famiglie vulnerabili;
    - sostenere misure e investimenti che riducano le emissioni nei settori del trasporto stradale e degli edifici e, di conseguenza, riducano i costi per le famiglie vulnerabili, le microimprese e gli utenti dei trasporti. Il nuovo sistema di scambio delle quote di emissione porrà un limite annuale alle emissioni dei settori del trasporto stradale e degli edifici, entro il quale tutte le quote saranno messe all'asta. Le dimensioni del Fondo sociale per il clima corrisponderanno a una quota specifica dei ricavi derivanti dalla vendita all'asta delle quote di emissione nell'ambito del nuovo sistema. Il Fondo dovrebbe fornire finanziamenti agli Stati membri per sostenere misure e investimenti a favore di una maggiore efficienza energetica degli edifici, della decarbonizzazione del riscaldamento e del raffreddamento degli edifici, compresa l'integrazione dell'energia da fonti rinnovabili e la concessione di un migliore accesso a mobilità e trasporti a basse emissioni. Tali misure e investimenti devono andare principalmente a vantaggio delle famiglie vulnerabili, delle microimprese o degli utenti dei trasporti. (Leggi qui)

Materiale di supporto
Topical Digest sulla Legge europea sul clima
 
Domande e partecipazione
La partecipazione è aperta agli studenti dell'Università Ca 'Foscari, Global Campus of Human Rights, VIU e università membre della VIU. La selezione dei partecipanti e l'attribuzione a istituzioni / comitati è supervisionata dal Comitato Organizzatore al fine di raggiungere il massimo livello di partecipazione internazionale.
 
Un seminario intensivo preparatorio si svolge venerdì 22 aprile 2022.
I partecipanti devono frequentare almeno il 70% delle attività (VeUMEU 13-15 maggio e il workshop preparatorio), viene anche rilasciato un attestato di frequenza.
I partecipanti selezionati vengono informati entro il 15 aprile 2022.  
 
Non è previsto nessun costo di registrazione, poiché l’evento è gratuito.
Per ulteriori informazioni, vedi la pagina dedicata nei siti della Venice International University e dell'Università Ca' Foscari di Venezia.

 

Alcune immagini della passata edizione 2021:
       
Alcune immagini dell'edizione 2019 in presenza:

Per informazioni:

Sito VIU - Venice International University
Come arrivare al VIU - Venice International University

Europe Direct del Comune di Venezia
numero verde gratuito 800 496200
E-mail: infoeuropa@comune.venezia.it
www.comune.venezia.it/europedirect
www.facebook.com/EuropeDirectVenezia
www.twitter.com/EuropeDirectVe
www.instagram.com/europe_direct_venezia/

Ultimo aggiornamento: 13/05/2022 ore 11:31