Patto per la lettura

Venezia capofila nella creazione e sottoscrizione del patto per la lettura

Venezia, qualificatasi “Città che legge” dal mese di agosto 2020, è capofila nella creazione e sottoscrizione del Patto per la Lettura, strumento di governance promosso dal Centro per il libro e la lettura del Mibact per attuare politiche di promozione del libro e della lettura.
 
Una Città che legge garantisce ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura attraverso le biblioteche e le librerie, partecipa a iniziative congiunte di promozione tra biblioteche, scuole, librerie, case editrici e associazioni e si impegna a promuovere la lettura con continuità anche attraverso la stipula di un Patto locale che preveda una stabile collaborazione tra enti pubblici, istituzioni scolastiche e soggetti privati per realizzare pratiche condivise.

 

Attraverso la creazione di una rete territoriale strutturata, fondata su un’alleanza di scopo che riceve il suggello dell’ufficialità grazie alla sottoscrizione di un documento di indirizzo da parte di tutti i soggetti coinvolti, il Patto per la Lettura si prefigge di ridare valore all’atto di leggere come momento essenziale per la costruzione di una nuova idea di cittadinanza.

 
L'obiettivo principale?  Ampliare, consolidare e cooperare per avvicinare più persone alla lettura
 
Con delibera di Giunta comunale n.96/2020 e determina Dirigenziale 550 del 5/3/2021, si è approvato il Patto per la lettura della Città di Venezia