Ex Scalera Film vendita alloggi - Scaduto -

Avviso pubblico per la vendita di alloggi a prezzo convenzionato in località Giudecca - Ex Scalerafilm
Logo di Acqua Marcia

In esecuzione delle convenzioni stipulate con l'Amministrazione Comunale di Venezia, 23 novembre 2001 e 22 maggio 2007, e dell'Atto Integrativo sottoscritto in data 24 marzo 2010, Acqua Marcia Immobiliare Srl, con sede in Roma, Lungotevere Aventino n. 5, è tenuta a procedere alla vendita a prezzo convenzionato del 50% delle superfici di sua proprietà relative alle Unità di Intervento R e T, con esclusione del "lotto a" dell'Unità di Intervento "T", corrispondenti ad un totale di 25 alloggi.
Gli allegati citati nel presente avviso sono reperibili al sito www.comune.venezia.it/politichedellaresidenza,e al sito www.convenzionatoscaleravenezia.it, e sonodisponibili presso gli uffici Urp del Comune di Venezia.
 
1. REQUISITI
La vendita di detti alloggi è riservata a soggetti in possesso dei seguenti requisiti:
 
1.1. non siano titolari di proprietà immobiliari, o parti di esse, per le quali il 6% del valore catastale complessivo sia superiore al valore di Euro 2.978,30, e che non abbiano alienato proprietà immobiliari o parti di esse (per un valore catastale determinato come sopra superiore ad € 49.638,33) nei tre anni precedenti la data di pubblicazione dell'Avviso Pubblico; detto requisito deve essere posseduto, oltre che dal richiedente, anche dal coniuge e dai figli fiscalmente a carico;

1.2. siano residenti nel Comune di Venezia da almeno tre anni alla data di pubblicazione dell'Avviso Pubblico, e/o siano titolari di attività lavorativa nel comune di Venezia da almeno tre anni alla data di pubblicazione dell'Avviso Pubblico; il requisito della residenza dovrà risultare da conforme certificazione rilasciata dall'Ufficio Anagrafe del comune di Venezia; il requisito della titolarità di attività lavorativa nel comune di Venezia siintende posseduto, nel caso di attività di lavoro dipendente, mediante conforme attestazione del datore di lavoro relativa alla sede di lavoro; nel caso di attività di lavoro autonomo mediante attestazione rilasciata dal competente Ufficio IVA da cui risulti la sede principale del titolare nel comune di Venezia; nel caso di attività di impresa il requisito andrà certificato mediante attestazione della CCIA relativa alla sede principale nel comune di Venezia;

1.3. detti requisiti dovranno essere posseduti alla data di pubblicazione dell'Avviso Pubblico, e permanere alla data di stipula dei contratti preliminare e definitivo;

1.4. si obblighino per sé ed aventi causa, mediante specifica clausola contrattuale e per il periodo di dieci anni dalla data di stipulazionedel contratto di vendita, a non alienare l'immobile se non a soggetti in possesso dei medesimi requisiti previsti per l'acquisto che assumano le medesime obbligazioni e per il prezzo come sotto stabilito ed eventualmente aggiornato, ovvero in subordine offrano il diritto di prelazione nell'acquisto al Comune di Venezia per il medesimo prezzo, pena in difetto la nullità del relativo contratto.
 
 
2.    CONDIZIONI DI ACQUISTO
 
2.1. Gli alloggi di cui all'allegato A) sono posti in vendita alle seguenti condizioni:
 -    il prezzo a mq. di superficie commerciale lorda aggiornata al 31/12/2009, quale risulta dallo stesso allegato A), è pari ad € 3.157,57 più IVA a mq. di superficie commerciale; il prezzo è soggetto ad aggiornamento sulla base dell'indice ISTAT sul costo delle costruzioni sino alla data della stipula del contratto notarile di compravendita, che avverrà entro 60 giorni dal rilascio dell'agibilità, prevista per luglio 2011 termine non essenziale.
-    il prezzo di ciascuno degli alloggi oggetto di alienazione a prezzo convenzionato è quello indicato nello stesso allegato A) salvo l'aggiornamento.
 
2.2. Il prezzo di acquisto dovrà essere versato come segue:
 -  € 10.000,00 (diecimila) a mezzo assegno circolare non trasferibile intestato alla Acqua Marcia Immobiliare Srl unitamente alla proposta di acquisto, a titolo di deposito cauzionale infruttifero che sarà restituito nel caso di mancata accettazione della proposta e imputato a titolo di caparra  in caso di accettazione della proposta;
- il 20% del prezzo al momento della stipula del preliminare (comprensivo dell'importo del deposito cauzionale) da effettuarsi entro 30 giorni dalla comunicazione dell'accettazione della proposta, su convocazione scritta della Acqua Marcia Immobiliare srl, sempre a titolo di caparra confirmatoria;
- il saldo al momento della stipula del contratto di compravendita.
 
2.3. Le proposte di acquisto dovranno essere inoltrate entro sei mesi dalla data di pubblicazione del presente avviso a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento al seguente indirizzo:
 
Acqua Marcia Immobiliare Srl
Lungotevere Aventino n. 5
00153 Roma

 
La busta dovrà contenere:
 
- la proposta di acquisto redatta secondo il modulo di cui all'allegato B), completa in ogni sua parte;
- la dichiarazione redatta nelle forme di cui al D. Lgs. N.445/2000 attestante le condizioni di chi formula la proposta in relazione ai requisiti richiesti per l'acquisto, secondo il modello di cui all'allegato C),
 - l'assegno circolare non trasferibile intestato ad Acqua Marcia Immobiliare Srl di € 10.000,00 onnicomprensivi,a titolo di deposito cauzionale.

3.    PROCEDURE
La proprietà provvederà a delegare all'Amministrazione Comunale le operazioni di sorteggio, selezione e verifica delle proposte d'acquisto pervenute. Le attività delegate saranno effettuate dall'A.C. senza oneri per il delegante.
 
3.1. L'elenco delle richieste di acquisto pervenute entro il termine di sei mesi dalla data di pubblicazione dell'Avviso Pubblico verrà comunicato dalla Proprietà alla Direzione Politiched ella Residenza nei trenta giorni successivi alla scadenza del termine di cui sopra.

3.2. Entro i successivi trenta giorni l'Amministrazione Comunale darà luogo al sorteggio di tutte le richieste pervenute, al fine di definire l'ordine di priorità delle stesse, e provvederà  a convocare nell'ordine di sorteggio i primi 35 proponenti l'acquisto a mezzo di raccomandata A/R, invitandoli a produrre, entro i successivi quindici giorni, la documentazione attestante il possesso dei requisiti richiesti.

3.3 Raccolta la documentazione di cui sopra, l'Amministrazione Comunale provvederà alla verifica del possesso dei requisiti soggettivi richiesti. Ove fossero  accertate dichiarazioni non veritiere, l'Amministrazione Comunale procederà all'esclusione dei sorteggiati e allo scorrimento della graduatoria.

3.4 Effettuate le verifiche e accertati i requisiti i soggetti aventi i titoli saranno invitati, nell'ordine di sorteggio, ad indicare l'unità immobiliare oggetto della proposta di acquisto, dopo aver visionato il progetto e il relativo capitolatoprestazionale, tra quelle disponibili per effetto delle scelte già eseguite efino ad esaurimento degli alloggi.

3.5 Alle posizioni successive alla35°, la Proprietà restituirà l'assegno circolare di euro 10.000= entro i successivi 60 giorni dal sorteggio; permane in ogni caso la vigenza della graduatoria per le successive convocazioni  che si rendessero necessarie  fino ad esaurimento degli alloggi disponibili.

3.6. Esaurite le verifiche, le esclusioni, lo scorrimento e le scelte delle unità immobiliari  l'Amministrazione trasmetterà alla proprietà le definitive proposte d'acquisto relative a ciascuna unità immobiliare effettuate da soggetti di cui attesterà il possesso dei requisiti.  Ove  alcuno dei  soggetti individuati dall'amministrazione- per effetto di successivi scorrimenti della graduatoria dei sorteggiati - avesse ottenuto la restituzione del deposito cauzionale ai sensi del precedente punto 3.5, le proposte trasmesse dall'Amministrazione ad essi relative dovranno essere accompagnate dal relativo importo, in mancanza di che la proprietà non avrà alcun obbligo di comunicare l'accettazione.

3.7 La Proprietà invierà agli interessati, con lettera raccomandata con a.r. la comunicazione di accettazione della proposta di acquisto, con l'indicazione dell'alloggio cui essa si riferisce e l'invito alla stipula del preliminare di acquisto entro isuccessivi 30 giorni.

3.8. Qualora al termine della succitata procedura vi fossero ancora alloggi disponibili, l'Amministrazione Comunale potrà esercitare, entro il termine di 4 mesi, il previsto diritto di prelazione sugli alloggi che non sono stati oggetto di proposta d'acquisto.

3.9. La mancata comparizione alla stipula del preliminare e/o del rogito notarile e/o la mancata produzione della documentazione comprovante i requisiti obbligatori sarà considerato come inadempimento a condizione essenziale e determinerà la risoluzione di ogni obbligo contrattuale in capo ad Acqua Marcia Immobiliare Srl.

3.10. Ai sensi del punto 1.3. la documentazione attestante il possesso dei requisiti obbligatori dovrà essere confermata e/o presentata aggiornata in sede di stipula dei contratti preliminare e definitivo.

3.11. Il richiedente dovrà dichiarare di essere a conoscenza del fatto che potranno essere esegui ticontrolli diretti ad accertare la veridicità delle informazioni fornite ai sensi dell'art. 71 del D.P.R. n. 445/00, e di essere consapevole delle responsabilità penali che assume ai sensi dell'art. 76 del D.P.R. n. 445/00 per falsità negli atti, per dichiarazioni mendaci e per uso di atti falsi.
 

Venezia 1 Aprile 2010

 
Allegati
Disposizione graduatoria definitiva
 
Esito delle operazioni di sorteggio

Le operazioni del sorteggio effettuato il 25/11/2010 in seduta pubblica c/o la sala consiliare di Ca' Farsetti - S. Marco 4136, ha dato il seguente esito:
Il Comune di Venezia sta provvedendo agli ulteriori adempimenti previsti dall'Avviso pubblico, che verranno comunicati agli interessati a mezzo raccomandata A/R.