2014 anno europeo dei cittadini

logo del premio

2014 "Anno europeo dei cittadini" www.europa.eu/citizens-2014

L'Anno europeo dei cittadini 2013 era dedicato ai diritti conferiti dalla cittadinanza dell'UE. Nel 2014 proseguiamo con alcune di queste attività, rivolgendo un'attenzione particolare alle elezioni europee del 22-25 maggio e lle loro conseguenze.
L'obiettivo è incoraggiare il dialogo fra amministrazioni dello Stato, società civile e mondo delle imprese in occasione di eventi e conferenze in tutta Europa, soprattutto per discutere dell'importanza della democrazia rappresentativa e partecipativa nell'Unione europea e informare sugli strumenti esistenti per prendere parte al processo democratico in Europa.

Il 2013 è stato proclamato "Anno europeo dei cittadini" con decisione del Parlamento europeo e del Consiglio, su proposta dalla Commissione, pubblicata il 23 novembre 2012 nella Gazzetta ufficiale dell'Unione Europea www.europa.eu/citizens-2013
 
Il 2013 è stato proclamato "Anno europeo dei cittadini" per rafforzare la consapevolezza e la conoscenza dei diritti e delle responsabilità connessi alla cittadinanza dell'Unione, al fine di permettere ai cittadini di esercitare pienamente i proprio diritti, con particolare riferimento al diritto di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati Membri.

Gli obiettivi dell'anno europeo dei cittadini sono i seguenti:
- rafforzare la consapevolezza dei cittadini dell'Unione in merito al loro diritto di circolare e di soggiornare liberamente all'interno dell'Unione Europea e più in generale ai diritti garantiti ai cittadini dell'Unione allorché si trovano in un altro Stato membro, compreso il diritto di partecipare alla vita democratica dell'Unione;
 
-rafforzare la consapevolezza dei cittadini dell'Unione in merito alle modalità con le quali possono concretamente beneficiare dei diritti e delle politiche dell'Unione allorché risiedono in un altro Stato membro e promuovere la loro partecipazione attiva a forum civici sulle politiche e su problematiche dell'Unione;
 
-stimolare un dibattito sulle conseguenze e sulle potenzialità del diritto di circolare liberamente quale aspetto inalienabile della cittadinanza dell'Unione, in particolare in termini di rafforzamento della coesione sociale e della comprensione reciproca tra i cittadini dell'Unione, nonché del legame tra i cittadini e l'Unione.
 
 
Riferimenti nazionali:
- Europe for Citizens Point - ECP Italy
Ministero per i beni e le attività culturali
Via del Collegio Romano 27
00187 Roma
- Dipartimento per le Politiche Europee del Consiglio dei Ministri
annoeuropeocittadini@governo.it
www.politicheeuropee.it