FAQ buoni spesa - contributo di solidarietà alimentare COVID-19

Sono raccolte di seguito le risposte alle domande più frequenti sul Contributo di solidarietà alimentare. Il contributo è riservato ai cittadini residenti nel Comune di Venezia

Cos'è il contributo di solidarietà alimentare?
Il contributo (buono spesa) è una misura economica di solidarietà e sostegno alimentare da destinare ai cittadini che siano in gravi condizioni di necessità e bisogno a seguito dell’emergenza COVID-19 Coronavirus.

Chi può accedere al contributo di solidarietà alimentare?
Tutti i cittadini residenti nel Comune di Venezia, privi delle risorse economiche necessarie all’acquisto dei beni di prima necessità e che versano nella condizione di bisogno economico a causa dell’emergenza Coronavirus in cui nessun componente del nucleo familiare sia:

  • titolare di Reddito di Cittadinanza e/o Pensione di Cittadinanza
  • percettore di ammortizzatori sociali ovvero di ammortizzatori sociali sufficienti in relazione al fabbisogno minimo familiare

Il nucleo familiare inoltre non deve avere disponibilità economiche (conti correnti bancari, postali, liquidità, carte) sufficienti per l’acquisto di beni di prima necessità.

Quante domande si possono/debbono fare per nucleo familiare?
Ogni nucleo può presentare una sola domanda.

Devo motivare la domanda?
Nell’istanza va brevemente descritta la motivazione per cui il nucleo familiare si trova nelle condizioni di bisogno.

A quanto ammonta il contributo di solidarietà alimentare (buono spesa)?
I buoni spesa hanno un valore di 50€ cadauno. Il numero dei buoni erogati al richiedente sarà stabilito successivamente tenendo conto del numero dei componenti del nucleo familiare e della situazione dello stesso, per un valore massimale di 400€.

Quando mi verrà dato il buono spesa?
L’erogazione dei buoni avverrà, dopo l’effettuazione delle necessarie verifiche, alla conclusione delle singole istruttorie

Cosa posso acquistare con il contributo di solidarietà alimentare (buono spesa?
Il buono si può utilizzare esclusivamente per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità e per l’igiene personale.

Dove posso utilizzare il buono spesa?
Il buono potrà essere utilizzato presso gli esercizi commerciali accreditati che saranno presto indicati nell’apposita pagina del sito del Comune di Venezia.

Come si richiede il contributo di solidarietà alimentare?
I nuclei famigliari possono presentare la richiesta di contributo di solidarietà alimentare esclusivamente online attraverso DIME a partire da lunedì 6 aprile alle ore 12.00, fino alle ore 12.00 del 14 aprile 2020. Chi non avesse la possibilità di collegarsi al sito e registrarsi autonomamente può chiamare, sempre dal 6 aprile ore 12.00, lo 041041 dalle 8.30 alle 17.00 e lasciare i propri dati per essere richiamato da operatori che procederanno con la compilazione della domanda.

Viene dato un ordine di priorità in base alla data di presentazione della domanda?
No. Tutte le domande verranno vagliate, senza alcun ordine di priorità temporale; non è necessario quindi precipitarsi a presentare la domanda, c’è tempo fino al 14 aprile ore 12.00.

Quali documenti devo allegare alla domanda?
Non è necessario allegare nessuna documentazione.

Servono autenticazioni particolari per accedere al modello on-line?
No, non è necessaria alcuna autenticazione (SPID, CNS, ...).

Cosa devo fare dopo aver presentato la domanda?
Al momento dell’inserimento della domanda nel sito verrà chiesto di confermare i dati inseriti, successivamente verrà inviata una mail con la conferma di ricezione della domanda. Non si dovrà richiamare, si verrà ricontattati dal Comune, anche per le modalità di consegna del contributo, ai recapiti indicati nel modulo.

Chi verifica la domanda?
La domanda sarà esaminata da un’apposita commissione composta da funzionari del Comune di Venezia i quali potrebbero richiedere ulteriori chiarimenti o integrazioni.

Controlli
Il Comune di Venezia effettuerà controlli sulla veridicità delle auto-dichiarazioni rilasciate. L’inserimento dei dati è una autocertificazione e quindi il cittadino che presenta la domanda è consapevole delle responsabilità penali a cui può andare incontro ai sensi delle norme di legge in caso di dichiarazioni mendaci, formazione od uso di atti falsi, nonché della decadenza dei benefici.

Sono un esercente, posso far parte della rete di negozi che accetta i buoni spesa?
Per aderire è necessario sottoscrivere la convenzione, reperibile e scaricabile dal sito del Comune di Venezia e seguire le istruzioni indicate nella pagina dedicata.