Valutazione Ambientale Strategica - VAS

Ultimo aggiornamento 25/05/2020

Il decreto legislativo D.Lgs. 152/2006 "Norme in materia ambientale", successivamente modificato ed integrato, introduce la Valutazione Ambientale Strategica (VAS), prevista dalla Direttiva 2001/42/CE in merito alla valutazione degli impatti di piani e programmi sull´ambiente.

La Regione Veneto ha in parte anticipato quanto previsto dalla Normativa Nazionale sulla VAS con la Legge regionale 23 aprile 2004, n. 11 (BUR n. 45/2004) " Norme per il governo del territorio", che ha introdotto, tra le altre innovazioni, la "Valutazione ambientale strategica (VAS) degli strumenti di pianificazione territoriale", con l'articolo 4, al fine di promuovere uno sviluppo sostenibile e durevole ed assicurare un elevato livello di protezione dell'ambiente.

La VAS ha come oggetto i piani e i programmi, preparati e/o adottati da un'autorità competente, che possono avere effetti significativi sull'ambiente e consiste in un processo volto ad individuare preventivamente gli impatti ambientali significativi che deriveranno dall'attuazione delle singole scelte di piano/programma, scegliendo tra le possibili soluzioni alternative, al fine di garantirne la coerenza con gli obiettivi di sostenibilità ambientale.

Come previsto dall'art. 1 della Direttiva 2001-42-CE, la VAS ha l'obiettivo di "garantire un elevato livello di protezione dell'ambiente e di contribuire all'integrazione di considerazioni ambientali all'atto dell'elaborazione e dell'adozione di piani e programmi al fine di promuovere lo sviluppo sostenibile".

A tal fine quindi è indispensabile che il processo di valutazione divenga parte integrante dell'iter di formazione dello strumento di pianificazione e programmazione:
- dall'assunzione degli obiettivi
- all'elaborazione delle politiche e azioni
- all'approvazione delle scelte di piano
- al monitoraggio degli effetti derivanti dall'attuazione delle stesse.

Compito del Servizio è seguire i processi decisionali (di pianificazione territoriale, organizzazione del territorio) affinché sia data attuazione alle disposizioni normative previste con l'introduzione della VAS.

Verifica Facilitata di Sostenibilità Ambientale (VFSA)

Con Deliberazione di Giunta Regionale n.61 del 21 Gennaio 2020 è stata introdotta la Verifica Facilitata di Sostenibilità Ambientale (VFSA).
Si tratta di una procedura agevolata che può essere utilizzata SOLO per i casi stabiliti dalla normativa (vai a  LR 25 luglio 2019 n. 29) e nello specifico per le seguenti tipologie di Piano:

    • Varianti al PAT o al PI conseguenti a modifiche o a correzioni della normativa, non sostanziali e di modesta entità;
    • Varianti al PAT o al PI conseguenti alla correzione cartografica dei perimetri degli ambiti dei PUA, nel limite del dieci per cento della superficie;
    • Varianti al PAT o al PI conseguenti alla procedura di sportello unico per le attività produttive di cui alla legge regionale 31 dicembre 2012, n. 55 “Procedure urbanistiche semplificate di sportello unico per le attività produttive e disposizioni in materia urbanistica, di edilizia residenziale pubblica, di mobilità, di noleggio con conducente e di commercio itinerante”;
    • Varianti al PAT o al PI riguardanti la modificazione d’uso di singoli edifici esistenti;
    • Varianti al PAT o al PI previste dall’articolo 7 “Varianti verdi per la riclassificazione di aree edificabili” della legge regionale 16 marzo 2015, n. 4 “Modifiche di leggi regionali e disposizioni in materia di governo del territorio e di aree naturali protette regionali”;
    • Varianti al PAT o al PI conseguenti all’approvazione di opere pubbliche e di impianti di interesse pubblico, nonché al recupero funzionale di ambiti o complessi immobiliari dismessi dal Ministero della Difesa
    • PUA e relative varianti che abbiano una prevalente destinazione residenziale, la cui superficie di intervento non superi i tre ettari e che non interessino un’area tra quelle indicate dall’articolo 6, comma 2, lettera b), del decreto legislativo n. 152 del 2006;
    • PUA  e relative varianti conseguenti ad accordi di programma di cui all’articolo 7,  della LR 11/2004  ss.mm.ii., già oggetto di VAS.

In particolare la procedura prevede che deve essere compilata una scheda che va presentata alla Commissione Regionale per la VAS, la quale si esprimerà entro 45 giorni con parere motivato.
I documenti dovranno essere sempre trasmessi in formato digitale, a mezzo PEC alla Regione del Veneto. Tutte le informazioni sono scaricabili sul sito della Regione del Veneto (apre nuova finestra)

Il servizio si occupa della raccolta e coordinamento delle informazioni da inoltrare con la scheda VFSA per la pianificazione di iniziativa pubblica rientranti nei casi descritti.

Contatti

Cristina Zuin - Responsabile del Servizio
tel. 041 274 6057
e-mail cristina.zuin@comune.venezia.it

Indirizzo PEC: ambiente@pec.comune.venezia.it

Materiali utili