Teresina. Una storia vera - Presentazione del libro

Mercoledì 26 novembre ore 17.30
Venezia - Scoletta dei Calegheri, S. Tomà
 
a cura di Associazione per la memoria e la storia delle donne in veneto-rEsistenze
Associazione nazionale Maschile plurale
intervengono
Gianguido Palumbo, Maria Teresa Sega, Gabriela Camozzi, Gianfranco Bonesso con la partecipazione di Gualtiero Bertelli e Linda Caorlin

"Teresina" racconta la vita di una donna veneziana molto particolare per la sua carica vitale di ironia, intelligenza, passione e voglia di vivere. Nata povera nel 1923 è morta altrettanto povera nel 1980 a soli cinquantasette anni: orfana, prostituta, alcolista, «artista» come spesso amava definirsi, madre di un solo figlio maschio, moglie un po' per convenienza un po' per affetto di un ex pugile in libertà vigilata, cattolica a suo modo e comunista a suo modo.
Teresina è la storia di una donna, ripetutamente picchiata dal marito e dal figlio, fino alla morte dovuta ad una combinazione fatale della cirrosi epatica con le percosse dei familiari su un corpo ormai incapace di guarire dagli ematomi e dalle ferite. La sua vita disperata e la sua vitalità irriducibile nella Venezia del dopoguerra fino agli inizi degli anni '80 sono un simbolo forte, purtroppo ancora attuale, di tante grandi contraddizioni di pochi decenni addietro e dell'Italia contemporanea.
Il narratore, testimone della storia di Teresina, scrive nella doppia veste di ex vicino di casa negli ultimi cinque anni di vita della protagonista, e di co-fondatore dell'associazione italiana MaschilePlurale.
Il libro, nato in collaborazione con l'associazione rEsistenze per la memoria e la storia delle donne in Veneto, è dedicato alla Giornata mondiale contro la violenza sulle donne del 25 novembre 2008.

Gianguido Palumbo
Nato a Palermo, vive e lavora a Roma come consulente in Comunicazione, Cooperazione internazionale e Immigrazione-Co-Sviluppo, promotore di eventi culturali connessi, formatore in corsi e seminari dedicati alla Cooperazione, pubblicista e scrittore. Cofondatore nel 2007 dell'Associazione Nazionale Maschile Plurale.
Ha già pubblicato con Ediesse: Amina di Sarajevo ( 2005 ) dedicato ai giovani di Sarajevo, con prefazione di Predrag Matvejevic; - Amparo dove vai ? Storie romane di badanti e badati" ( 2004 ) dedicato agli immigrati di Roma, con prefazione di Walter Veltroni ; - Andrej a Belgrado ( 2002 ), dedicato agli anziani di Belgrado, con prefazione di Sergio Cofferati.

 

I diritti d'autore del libro saranno interamente devoluti all'Associazione MASCHILEPLURALE per il suo impegno contro la violenza sulle donne.