PUT Piano Urbano del Traffico

Il PUT è uno strumento introdotto dall'art. 36 del Codice della Strada e obbligatorio per comuni con popolazione maggiore di 30.000 abitanti. Si tratta di un piano di interventi ad assetto infrastrutturale invariato: niente nuove strade, né nuovi servizi di trasporto, ma solo opere di ottimizzazione delle reti esistenti. Il suo obiettivo è il miglioramento della circolazione per auto, trasporto pubblico, pedoni e cicli, riorganizzando gli spazi stradali e ricorrendo a soluzioni smart. L'orizzonte temporale di analisi è il breve periodo (2 anni) e l'impegno economico è abbastanza contenuto in quanto non sono previsti grossi investimenti infrastrutturali. Il PUT si struttura in 2 livelli: il Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU) che che rappresenta il quadro generale della circolazione nel territorio comunale, e i Piani Particolareggiati del Traffico (PPTU) che si riferiscono ad ambiti territoriali circoscritti generalmente ai quartieri, e che sviluppano progetti di fattibilità di soluzioni in applicazione agli obiettivi del PGTU. Un terzo livello del PUT può considerarsi la vera e propria progettazione definitiva ed esecutiva degli interventi (PE). La redazione dei PUT risponde alle Direttive emanate dal Ministero dei Lavori Pubblici G.U. n. 146 del 24/06/1995. 

Lo strumento sovraordinato del PUT è il PUMS che e’un piano di servizi, infrastrutture e politiche per la mobilità sul lungo periodo (10 anni) volto al raggiungimento degli obiettivi internazionali e nazionali di abbattimento delle sostanze inquinanti. 

Il PGTU di Venezia è stato adottato con DGC n. 1975 del 16/12/1999 e approvato in via definitiva con DCC n. 92 del 28 maggio 2002.

Nel 2014 è stato aggiornato il quadro conoscitivo sulla circolazione urbana, accompagnato con alcune nuove soluzioni all'interno di un documento che è stato adottato dalla giunta comunale con delibera n.265 del 23.5.2014, ma che tuttavia ha mancato l'ultimo passaggio di approvazione in consiglio, previsto dalle Direttive. 

L'elaborazione di un nuovo PUT è attualmente demandata a all'approvazione di un PUMS.

 

Consulta il PGTU approvato con DCC 92/2002 

Piano Generale del Traffico Urbano di Mestre e Marghera 2002

logo PGTU 2002
 
 
 

Consulta il documento adottato con DGC 265/2014

 
logo PGTU 2014
 
  1.  

RELAZIONE TECNICA COMPRENDENTE N. 28 PLANIMETRIE (TAVOLE), N. 42 TABELLE, N. 34 FIGURE

 
 
 
 

pagina aggiornata il 14 ottobre 2019

 
Settore Viabilità e Mobilità Terraferma
Servizio Pianificazione e Realizzazione infrastrutture per la Mobilità e la Smart City

 

 
 
 
Responsabile dell'informativa
ing. Roberto di Bussolo
 
Responsabile della redazione
dott. Matteo Stevanato