Natura Prima? Stephen Turner

da Mercoledì, 8 Maggio, 2019 a Sabato, 27 Luglio, 2019
Ore: 
10 > 17


Natura Prima?
Stephen Turner
Eggman, comunità sull'acqua: Venezia e Thamesmead


13 maggio - 26 luglio 2019
Inaugurazione: mercoledì 8 maggio 2019, dalle 18.00 alle 20.00
Preview: 8 - 11 maggio 2019

Istituzione Fondazione Bevilacqua La Masa
Palazzetto Tito, Dorsoduro 2826, Venezia

Aperto dal lunedì al venerdì
dalle 10 alle 17
ingresso libero

Stephen Turner (l'Eggman) è lieto di annunciare il lancio del suo progetto internazionale Natura Prima? con una grande mostra personale presso l'Istituzione Fondazione Bevilacqua La Masa in occasione della 58a Esposizione Internazionale d'Arte di Venezia. Con il suo arrivo in laguna, l’artista inglese inaugura due residenze in contrapposte comunità sull’acqua - in Giudecca, Venezia con l’Istituzione Fondazione Bevilacqua La Masa, e a Thamesmead, a Londra, in collaborazione con Bow Arts. Il progetto incarna il concetto che ha caratterizzato il lavoro di Stephen da quando ha vissuto per un anno nell'Exbury Eggqual è la nostra relazione con la natura e quali impronte ci lasciamo alle spalle?

La pratica di Turner riguarda la dialettica della transitorietà e della permanenza, e la relazione sempre più dissonante tra l’uomo e il resto della natura. Turner trascorre lunghi periodi in luoghi insoliti o abbandonati, osservando i cambiamenti nella complessa relazione tra le persone e il loro ambiente. I suoi progetti sono radicati nella ricerca, esplorando questi temi attraverso una varietà di metodologie e media tra cui performance, disegno, pittura, scultura, video e progetti site-specific.

Insieme ai lavori precedenti, la mostra documenterà anche i primi risultati delle due residenze, durante le quali Turner lavorerà con due comunità apparentemente diverse, ma entrambe accomunate dalla fondamentale presenza dell’acqua.

A Palazzetto Tito, Stephen Turner presenta per la prima volta la nuova opera, l'Uovo di Giudecca, una scultura realizzata con la plastica donata dagli abitanti della Giudecca e recuperata dall'artista stesso nella laguna di Venezia mentre era in residenza alla Giudecca nell'aprile 2019. Continuando a concentrarsi sulla frase ex ovo omnia (tutto viene dall'uovo) Turner ne sovverte il significato: la plastica diventa l'uovo da cui nulla può più nascere. Anche l'opera dell'artista veneta Margherita Gramegna, L'Uovo della Giudecca, è inclusa nella mostra del Palazzetto Tito: un film che documenta la creazione dell'Uovo della Giudecca di Turner e presenta la partecipazione degli abitanti della Giudecca e dei giovani artisti della Bevilacqua La Masa.

La mostra Natura Prima? include inoltre i celebri progetti The Exbury Egg, Seafort, Materia Prima, Urban Fringe e Cella, il tempio del XXI secolo in riva al mare. L'Eggman, il personaggio che Turner ha creato per l’Egg Project di Exbury e le residenze successive a Burnley, Portsmouth, Milton Keynes e Hastings, è colui che crea connessioni, e si fa interlocutore tra l’uomo e la natura, incoraggiando il dialogo tra comunità e un approccio più olistico alla vita e al benessere, in un'epoca di ansietà in cui scienza, fede, politica ed economia non forniscono più le certezze del passato, e affrontiamo un futuro preoccupato e insostenibile.

Natura Prima? è presentata in collaborazione con l’Istituzione Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia; Bow Arts, Londra; 51zero, Kent e The Artists Agency, Inghilterra ed è sostenuta finanziariamente da Bow Arts e finanziamenti pubblici dalla National Lottery attraverso Arts Council England.

Si veda www.stephenturner.org.uk per ulteriori dettagli su molti dei progetti inclusi nella mostra.

#ArtsPR #stephenturner #exburyegg


CONTATTI

Istituzione Fondazione Bevilacqua La Masa
+39 041 5207797,  press@bevilacqualamasa.it

the artists agency
Mark Segal, +44 (0)7976 267978, mark@theartistsagency.co.uk

Bow Arts
Lulu Nunn, +44 (0)20 8980 7774, lnunn@bowarts.com


NOTE SUGLI ORGANIZZATORI

Stephen Turner si impegna come artista a creare un legame tra luoghi e persone, inserendosi nei rapporti con le comunità, con una particolare attenzione all'ambiente e all'impatto dei suoi abitanti. Il suo lavoro lo porta in giro per il mondo, esponendo le sue opere a livello internazionale in tutto il Canada, da Kyoto in Giappone, a Sturovo, Slovacchia, dal Belgio a Edimburgo, Sunderland e Londra. > www.stephenturner.org.uk

L’Istituzione Fondazione Bevilacqua La Masa, nasce dal lascito testamentario della duchessa Felicita Bevilacqua La Masa che lasciò alla città di Venezia il proprio Palazzo sul Canal Grande, Cà Pesaro, “a profitto specie dei giovani artisti ai quali è spesso interdetto l’ingresso nelle grandi mostre”. La prima sede dell'"Opera Bevilacqua La Masa" fu dunque Cà Pesaro, poi trasformata in Galleria Internazionale d’Arte Moderna. Ora la tradizionale sede delle esposizioni della Fondazione Bevilacqua La Masa è in piazza San Marco sotto i portici delle Procuratie Nuove. Lo spazio si sviluppa su sei sale disposte su due piani. Dopo la celebrazione nel 1999 del Centenario della Fondazione, sono state organizzate mostre dedicate a Jean Michel Basquiat, Louise Bourgeois, Joseph Beuys, Milton Glaser, Shirin Neshat, Frida Kahlo, Sonia Delaunay, Alex Katz, Grazia Toderi, Roni Horn, e al critico Giuseppe Marchiori, oltre a una ricognizione sulla pittura dei primi anni 2000. Ogni anno la Galleria della Fondazione Bevilacqua La Masa ospita uno degli appuntamenti istituzionali più significativi, la mostra Collettiva, che presenta i lavori, selezionati da una apposita commissione, dei giovani artisti del Triveneto. > www.bevilacqualamasa.it

La missione di Bow Arts è di sostenere il rinnovamento della comunità in tutta Londra attraverso la fornitura di arti e servizi creativi attraverso il nostro modello di impresa sociale finanziariamente sostenibile. Bow Arts è stata fondata nel 1994 da Marcel Baettig con il gentile supporto di Marc Schimmel, proprietario dei locali di Bow Road e apprezzato sostenitore delle arti. Questo primo luogo, formato da due edifici adiacenti, si è rapidamente affermato come uno studio artistico di supporto a oltre 100 artisti che vi lavorano. Nel 1995 il Trust è diventato un ente di beneficienza per l'arte e l'istruzione, la Nunnery Gallery è stata costruita nel 1998, con il sostegno di Marc Schimmel e Arts Council, una galleria d'arte contemporanea ospitata nel cuore del sito di Bow Road. Bow Arts ha inoltre assegnato il pluripremiato programma di formazione scolastica. Il programma educativo, che ora lavora con oltre 100 scuole, offre opportunità di impiego e formazione per artisti professionisti in queste scuole. Gli artisti aiutano i giovani ad accedere all'istruzione, a migliorare il loro intrattenimento e ad acquisire preziose abilità creative. Bow Arts gestisce attualmente 12 diversi siti di Studio in tutta Londra e sta sviluppando ulteriormente. Bow Arts opera anche a Low Cost Scheme Bow che fornisce alloggio per gli artisti che praticano che hanno un interesse nel lavoro di comunità. Gli schemi di lavoro supportano oltre 500 artisti con spazi sicuri accessibili per lavorare e crescere. > www.bowarts.org

51zero, è un programma di scambio culturale, creato da Margherita Gramegna, incentrato sulla collaborazione internazionale, la produzione artistica e l'esposizione dell'immagine in movimento nell’arte contemporanea. 51zero collabora con organizzazioni culturali nel Regno Unito e all'estero per creare opportunità per ampliare la pratica della video art e promuovere artisti e giovani talenti emergenti. 51zero contribuisce al paesaggio artistico del Kent e propone un festival biennale e diversi programmi itineranti. > www.51zero.org

The Artists Agency supporta, consiglia e rappresenta gli interessi dei singoli artisti, offre supporto critico e pratico, consulenza e orientamento su progetti e sviluppo della carriera, sostegno per promuovere gli interessi dei singoli artisti, marketing e PR. > www.theartistsagency.co.uk

Mostra altro

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici e condividi su