Modalità rateizzazione sanzioni amministrative

La legge 689 del 1981 prevede la facoltà, attribuita all'autorità amministrativa che ha applicato la sanzione pecuniaria, di disporre che la sanzione medesima venga pagata in rate mensili (da tre a trenta) ciascuna delle quali tuttavia non può essere fissata in misura inferiore a euro 15,49.

L'Amministrazione Comunale con determina dirigenziale n. 2010/1277 ha disposto:

di concedere, su istanza degli interessati che si trovino in condizioni economiche disagiate, il pagamento rateale delle sanzioni di cui alla premessa. Tali condizioni economiche disagiate devono essere adeguatamente documentate con certificazione attestante l'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE);

[... omissis ...] numero massimo di rate mensili concedibili, ... secondo le indicazioni riportate nella seguente tabella:

Somma da esigere Numero di rate massime con ISEE fino a 8,000,00 Numero di rate massime con ISEE fino a 15.000,00
Fino a 100,00 Non rateizzabile Non rateizzabile
Da 101,00 a 250,00 6 rate mensili 6 rate mensili
Da 251,00 a 500,00 10 rate mensili 6 rate mensili
Da 501,00 a 1.000,00 12 rate mensili 10 rate mensili
Da 1.001,00 a 2.000,00 18 rate mensili 12 rate mensili
Da 2.001,00 a 3.000,00 24 rate mensili 18 rate mensili
Da 3.001,00 a 4.000,00 30 rate mensili 24 rate mensili
Da 4.001,00 a 5.000,00 30 rate mensili 30 rate mensili

 

Si informa l'utenza che le spese postali relative all'invio del provvedimento di rateazione saranno addebitate nella prima rata.
 
Si precisa che la richiesta di rateizzazione può essere presentata entro 30 giorni dalla notifica dell'ordinanza ingiunzione o entro 60 giorni dalla notifica del verbale amministrativo.

clicca qui per scaricare il modulo per la richiesta di rateizzazione