La nutria

Attività di controllo e contenimento della specie nutria
La Nutria (Myocastor coypus) è un roditore di taglia media originario del Sud America importato in Italia a scopo di allevamento commerciale, successivamente diffusosi nell'ambiente, naturalizzandosi in diverse aree del territorio italiano.

Possiede un'elevata capacità dispersiva e la presenza del fitto reticolo idrografico che caratterizza il territorio veneto ha facilitato l'incontrollata diffusione e l’aumento della popolazione (legato all'elevato tasso riproduttivo, agli aspetti favorevoli del nostro clima caldo umido alla buona disponibilità alimentare ed alla mancanza di predatori naturali).

Sono evidenti gli impatti negativi sul territorio causati da questa specie: scavo di gallerie sugli argini dei corsi d'acqua, con progressiva erosione, dissesti e preventivabili rischi idraulici; danni alle coltivazioni agricole.

L'aspetto normativo

La nutria è una specie alloctona per il territorio nazionale dove è stata introdotta nei primi decenni del '900 per scopi economici. Fino al 2014 la nutria rientrava nella legge 157/92, quindi appartenente alla fauna selvatica e la sua limitazione numerica veniva attuata secondo quanto disposto dall’art.19. Nel Veneto già dagli anni '90 sono stati attivati sull’intero territorio regionale piani di controllo, la cui predisposizione e la cui realizzazione sono delegate alle Province ai sensi dell’art. 17 della L.R.n.50/93.

Il Regolamento (UE) n. 1143/2014 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 22 ottobre 2014, recante disposizioni volte a prevenire e gestire l’introduzione e la diffusione delle specie esotiche invasive, prevede, per le specie contemplate nell’elenco delle specie esotiche di rilevanza nel territorio europeo, l’attuazione di misure di gestione volte all’eradicazione, al controllo numerico o al contenimento delle popolazioni, misure destinate a diventare obbligatorie.

La Legge n.116/2014, in particolare l'articolo 11, comma 11 bis, ha modificato lo status giuridico della nutria escludendola, al pari di talpe, ratti, topi propriamente detti e arvicole, dalla fauna selvatica oggetto di tutela di cui alla Legge 157/92.

Di fatto anche i Comuni hanno assunto la competenza sulla gestione delle nutrie nel proprio territorio, mediante l’utilizzo di tutti gli strumenti impiegati per le specie nocive (non solo per il contenimento ma anche per l’eliminazione totale di questi animali analogamente a quanto si fa nelle derattizzazioni).

Le seguenti normative regionali DGR 1100/2015, L.R. 19/2015 e 15/2016 e DGR 1263/2016 e 1545/2016 hanno delineato le funzioni anche dei soggetti attuatori pubblici, tra i quali i Comuni, con l'emanazione finale del piano triennale regionale per l'eradicazione della nutria.

Nell'allegato A della DGR 1545/2016, il Comune, pertanto, viene individuato come soggetto attuatore pubblico competente nell'attuazione del piano triennale per il territorio urbanizzato di competenza, finalizzato all'eradicazione ed allo smaltimento delle carcasse.

Il Comune autorizza le ditte di Pest-control ovvero di derattizzazione/disinfestazione ad operare nel proprio territorio ed appone sulle gabbie di proprietà delle ditte delle matricole identificative visibili ed inamovibili.

Le competenze
Il Comune di Venezia ha incaricato una ditta esterna ad intervenire nelle aree di competenza, pubbliche/comunali, mentre negli ambiti privati e/o di altri Istituzioni, Associazioni, Amministrazioni, ecc., ci si dovrà rivolgere a ditte specializzate autorizzate.

La Città Metropolitana di Venezia s'interessa della gestione del territorio agro-silvo-pastorale e ha competenza nell'attività di formazione, di nomina di figure esterne abilitate agli interventi, ecc. stabilite dal richiamato DGR 1545/2016.

A chi rivolgersi per chiedere un intervento in ambito pubblico
I cittadini che intendono segnalare gli avvistamenti di esemplari di nutria in ambito pubblico-comunale, possono rivolgersi al Comune di Venezia, in particolare al Servizio Igiene Ambientale e Polizia Mortuaria del settore Tutela e Benessere Ambientale (Direzione Sviluppo del Territorio e Città Sostenibile).

Le segnalazioni devono essere inoltrate mediante la scelta delle seguenti modalità:

A chi rivolgersi per chiedere un intervento in ambito privato
I cittadini che avvistano esemplari di nutrie in ambiti privati possono rivolgersi a ditte private di Pest-control ovvero di derattizzazione/disinfestazione (iscritte alla Camera di Commercio), le quali, per operare sul territorio comunale, devono essere state preventivamente autorizzate dal Servizio.

Nel caso di ritrovamento di carcasse
La segnalazione, nel caso di carcasse di nutria (come per altri animali) rinvenibili in suolo pubblico, va inoltrata al numero verde Veritas 800893963 (dalle 8,00 alle 12,30 dal lunedì al venerdì) o mediante compilazione nel sistema web alla pagina http://iris.comune.venezia.it

NOTA PER LE DITTE PRIVATE di Pest-Control ovvero derattizzazione/disinfestazione che desiderano operare nel territorio comunale mediante cattura e soppressione delle nutrie
L'istanza dev'essere presentata al Servizio Igiene Ambientale del settore Tutela e Benessere Ambientale (Direzione Sviluppo del Territorio e Città Sostenibile) compilando il modulo scaricabile in fondo a questa pagina, corredato da una marca bollo da 16 € e presentandolo tramite pec all’indirizzo protocollo@pec.comune.venezia.it oppure presso gli sportelli del protocollo generale presenti sul territorio comunale.

il Servizio, valutata l’istanza e contattato il richiedente per l'apposizione di una targhetta identificativa e numerata sulle gabbie richieste, rilascerà successiva autorizzazione in marca da bollo da 16,00 € (da esibire al momento della consegna).

Solo le gabbie richieste e autorizzate potranno essere utilizzate per la cattura dei suddetti animali.

Contatti
Comune di Venezia
Settore Tutela e Benessere Ambientale
Servizio Igiene Ambientale e Polizia Mortuaria
Tel. 041.2748148 – 7924
email tutela.animali@comune.venezia.it

Città Metropolitana di Venezia
Ufficio Caccia e Pesca
Tel. 041.2501168
Vai alla pagina sul sito web della Città Metropolitana

Documenti da scaricare

Istanza per le ditte di Pest-control ovvero di derattizzazione/disinfestazione ai fini autorizzativi per la cattura/soppressione delle nutrie in ambito urbanizzato (PDF).