La luna nera LILITH

da Martedì, 26 Febbraio, 2019 a Mercoledì, 27 Febbraio, 2019
Ore: 
19.00

Alla scoperta dell’origine della donna
Prodotta  da  Arte-  Mide Teatro

in collaborazione con VE.LA

Al  centro  dell’attenzione  la  figura  di  Lilith,  l’archetipo  femminile  dell’indipendenza.  Ripercorrendo  la  sua  leggenda  scopriremo  l'uomo  e  le sue paure, la sua incapacità di comprendere l’universo magico a lui sconosciuto che è la donna a cui solo i grandi artisti e poeti si possono avvicinare. Una formula  originale  di  performance  artistica  in  cui si assemblano  letture  teatrali,  testi  poetici  tratti  da  Levi, Baudelaire,  Eschilo, Neruda, Shakespeare e brani appositamente composti che arricchiscono di poetica ed enfasi il racconto. Una composizione drammaturgica e musicale fatta ad hoc, in cui si mescolano narrazione, prosa, poesia, in svariate atmosfere evocative,  create  da  interventi  musicali  registrati  e  dal  vivo, assieme ad alcuni elementi scenografici che renderanno ancora più suggestivo lo spazio architettonico del museo (Correr, Cà Rezzonico,Cà Pesaro). Un percorso  che  partirà  dall’archetipo  Lilith  e  che  attraverserà  la  storia,  trovando  nelle  donne  delle  discendenti perfette del fiero e grande piglio della femminilità moderna.
Il mito di Lilith, ancora poco conosciuto, è quello della  prima  moglie  di  Adamo,  venuta  prima  di  Eva,  e non  creata  dalla  sua  costola,  ma  creata  al  “pari”  di Adamo, cioè ad immagine e somiglianza di Dio. Come archetipo Lilith incarna l’aspetto della donna che non vuole sottomettersi. Lilith ripudiata da Adamo, è dea,  indipendente,  capace,  mai  serva  o  schiava. Llith  rappresenta  il  principio  femminile  negato  dalla cultura maschile e nel tempo demonizzato dalle religioni di impianto maschile.denti perfette del fiero e grande piglio della femminilità moderna.
Trasformata  dalla  mitologia  ebraica  in  furioso  demone, Lilith raccoglie in sé tutti i tratti oscuri e distruttivi che  sembrano  raccogliere  la  testimonianza  di un’antica paura, ovvero quella
del sovvertimento degli  schemi  tradizionalmente  imposti.  (e la  paura  ancestrale  che  gli  uomini  hanno  delle  donne).  
Lilith rappresenta  l’archetipo  della  donna  riluttante  alla sottomissione e si carica nel tempo di tutti gli aspetti negativi della femminilità presenti nell’immaginario popolare.  
La  Luna  Nera, i giorni Oscuri, rappresenta la  fase  in  cui  potrebbero  prevalere  i  lati  oscuri  di Lilith,  in  cui  si  acquisiscono  certi  poteri  che  se  non regolati  o  trasformati,  possono  essere  anche  devastanti.

Regia e testi Arte-Mide Teatro
Attrice: Chiarastella Seravalle
Musiche e insonorizzazioni : Rachele Colombo
Costumi  Alice Nicolai
Calzature Rolando Segalin
Organizzazione Claudia Cottica

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti

 

Mostra altro