Joy Frempong

Sabato, 25 Settembre, 2021
Ore: 
21.00

La Biennale Musica 2021
 
CHANGE AND CHANCE, 2021 (40’) solo act per voce e live electronics / prima assoluta
Joy Frempong voce, tastiere ed elettronica
Martin Ruch ingegnere del suono
Guglielmo Bottin sintetizzatori e programmazione suoni
Marcel Blatti collaborazione alla produzione
produzione La Biennale di Venezia - CIMM, Centro di Informatica Musicale e Multimediale
 
È interamente dedicata ad assoli per voce e musica elettronica la penultima giornata del 65. Festival Internazionale di Musica Contemporanea della Biennale di Venezia secondo il programma ideato da Lucia Ronchetti. Ad esibirsi sabato sabato 25 settembre al Teatro del Parco Bissuola di Mestre (ore 21.00)  sarà Joy Frempong, vocalist ghanese residente a Berlino in forte ascesa con il suo mix di elettronica, jazz, hip hop, con la prima assoluta di Change and Chance.
 
I suoi concerti sono gioiosi collage sonori, una miscela di ritmi afro, frammenti hip hop, campionamento di voci, suoni, rumori. E’ l’”elettrodiva” Joy Frempong, originaria del Ghana e oggi residente a Berlino, vocalist e musicista con un background nell’elettronica e nell’improvvisazione.
 
Esplorando i diversi mondi performativi dello spoken-word, Joy Frempong sarà protagonista di un assolo per voce, loop machines, tastiere, campionamenti ed elementi narrativi. Parte dei suoni e delle storie verranno campionate a Venezia, una città da cui Frempong è stata fortemente attratta e che ha visitato molte volte dopo il suo primo viaggio alla Biennale d'Arte all'età di 17 anni.
 
Conosciuta per creare combinazioni tra pattern groove, linee vocali cantate da lei e ritornelli accattivanti, Joy Frempong ama fondere elementi musicali allegri e spensierati con rumore e suoni sperimentali. I brani e le atmosfere si aggireranno intorno al tema dei cambiamenti positivi che potremmo riuscire a ottenere grazie al mutamento, inaspettato e non voluto, che ha colpito le nostre vite all’improvviso e ci ha costretti ad adattarci, a improvvisare e a trovare soluzioni.
 
In Change and Chance Joy Frempong si chiede “Se il Cambiamento e il Caso fossero buoni amici, di cosa parlerebbero insieme al bar?” Eclettica cantante e compositrice con un interesse per la narrazione, la Frempong immagina l’incontro constatando: “Cambiamento e Caso sono come un’energia silenziosa che alza uno specchio davanti alle persone. La gente può evitare di guardarlo, abbassando lo sguardo al pavimento o alzandolo al soffitto, ma non potranno non esserne consapevoli”.
 
Mostra altro