IMU 2020

Imposta Municipale Propria 2020

A decorrere dal 1° gennaio 2020 l'Imposta Municipale Propria (IMU) è disciplinata dalla Legge n. 160/2019.

Aliquote e Versamenti 2020

Esenzioni IMU previste a seguito dell'emergenza epidemiologica da COVID-19:
Prima rata
Seconda rata
 
 
Si informa che il giorno 4 giugno la Giunta Comunale ha deliberato la possibilità di pagare la prima rata IMU 2020 entro il 16 luglio 2020 senza che vengano applicate né sanzioni né interessi.
 
In sede di prima applicazione dell'imposta, la prima rata è pari alla metà di quanto versato a titolo di IMU e TASI per l'anno 2019 mentre la seconda rata sarà calcolata sulla base delle aliquote deliberate per l’anno 2020 come conguaglio.
 

immagine del Calcolo IMU 2020 messo a disposizione da ANUTEL

Il calcolo IMU 2020, messo a disposizione qui, è da utilizzare solo in casi particolari.

 
La scadenza del versamento dell'imposta dovuta
è fissata in due rate:
  • 16 giugno (il giorno 4 giugno la Giunta Comunale ha deliberato la possibilità di pagare la prima rata IMU 2020 entro il 16 luglio 2020 senza che vengano applicate né sanzioni né interessi)
  • 16 dicembre.
Per l'anno 2020, con il D.L. 34/2020 è stato stabilito che i comuni possono approvare le delibere relative alle aliquote dell'imposta entro il 31 luglio 2020 con validità dal 1° gennaio dell'anno 2020.

Dichiarazione IMU

I soggetti passivi, devono presentare la dichiarazione o, in alternativa, trasmetterla in via telematica secondo le modalità approvate con apposito decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze, sentita l'Associazione nazionale dei comuni italiani (ANCI), entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell'imposta.
 
La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi, sempre che non si verifichino modificazioni dei dati ed elementi dichiarati cui consegua un diverso ammontare dell'imposta dovuta.

Dichiarazione IMU Enti non commerciali (ENC)

Gli Enti di cui al comma 759, lettera g), devono presentare la dichiarazione, il cui modello è approvato con decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze, sentita l'ANCI, entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell'imposta.
 
La dichiarazione deve essere presentata ogni anno.
 
Gli Enti continuano a utilizzare il modello di dichiarazione di cui al decreto del Ministro dell'economia e delle finanze 26 giugno 2014, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 153 del 4 luglio 2014 da trasmettere in via telematica.

Argomenti correlati:


Vuoi conoscere la rendita catastale?

pagina aggiornata il 05/11/2020