Il libro della giungla

Domenica, 21 Ottobre, 2018
Ore: 
16.30
 
drammaturgia e regia Pino Costalunga
cast Nicola Perin, Claudia Bellemo e Matteo Fresch
scene, pupazzi e oggetti di scena Nicola Perin
con la collaborazione di Nadia Simeonova
musiche Leonardo Frattini
dai 4 anni
 
una produzione Febo Teatro
 
"La giungla.
Cos’è. Dove si trova di preciso. Cosa c’è nella giungla.
Immaginarla potrà essere semplice ma, in effetti, spiegare la giungla a un bambino un pochino meno.
Ecco allora che, a venirci in aiuto, sono le avventure del piccolo Mowgli che vive proprio nella giungla indiana.
Mowgli è il cucciolo d’uomo che la terribile Tigre Zoppa Shere Khan ha catturato e vuole mangiarsi.
Salvato da una coppia di Lupi che lo sottrae al famelico morso felino è nella Giungla che si svolgono tutte le sue avventure ed è sempre lì che nascono le sue grandi amicizie, soprattutto quella con l’Orso Baloo e con la Pantera Bagheera.
La Giungla è amica dunque ma è più spesso pericolosa e Mowgli, nonostante gli insegnamenti di Baloo e della Pantera Bagheera, non poche volte mette a repentaglio la sua vita. E allora cosa lo contraddistingue e cosa lo rende speciale rispetto agli altri animali e abitanti della Giungla? Una cosa per lui preziosa ma anche pericolosa: il suo sguardo!
«Per questo tutti ti odiano – gli dice un giorno Bagheera – perché gli occhi degli abitanti della giungla non possono sostenere il tuo sguardo; perché sei saggio; perché hai tolto le spine dai loro piedi; perché sei un uomo».
E’ facile capire da tutto questo che la Giungla può essere una metafora: che la giungla può essere là fuori, dovunque, con tutte le avventure belle da vivere, con tutte le straordinarie amicizie, ma anche con i suoi pericoli e le sue paure.
Ed è questo che la nostra versione teatrale del famoso racconto di Kipling vuole raccontare ai bambini, dando a loro più chiavi di lettura pur rimanendo fedeli a quella magnifica storia che il libro dell’autore inglese premio Nobel nel 1907 prima e la versione a cartoni animati di Walt Disney poi hanno reso famoso in tutto il mondo.
Finalità didattiche: rispetto per la Natura e per gli animali, superare le difficoltà della crescita, il valore dell'amicizia"
Mostra altro