Film in programmazione dal 9 al 15 novembre 2017

da Giovedì, 9 Novembre, 2017 a Mercoledì, 15 Novembre, 2017

Le novità

Dopo il grande successo di Perfetti sconosciuti, arriva – al Rossini da giovedì 9 - il nuovo film di Paolo Genovese, The Place. Un misterioso uomo siede sempre allo stesso tavolo di un ristorante, pronto a esaudire i più grandi desideri di otto visitatori, in cambio di compiti da svolgere. Quanto saranno disposti a spingersi oltre i protagonisti per realizzare i loro desideri?

Al Giorgione da giovedì 9 sarà in proiezione Borg McEnroe: una delle più grandi rivalità della storia dello sport, quella tra lo svedese Björn Borg e l'americano John McErnoe, due atleti che hanno fatto la storia del tennis mondiale tra gli anni Settanta e Ottanta. Anticipiamo che gli spettacoli di mercoledì 15 saranno tutti in versione originale con sottotitoli italiani.

Sorprendente vincitore della Palma d’oro all’ultimo festival di Cannes, da giovedì 9 sarà al Dante The Square. Christian è curatore d'arte: nel museo in cui lavora sta per debuttare un'installazione chiamata The Square che invita all'altruismo e alla condivisione, ma quando gli viene rubato il cellulare per strada reagisce in modo scomposto, innescando una serie di eventi che precipitano la sua vita nel caos.

Il fenomeno web e social italiano The Jackal produce il suo primo film con Addio fottuti musi verdi, da giovedì 9 all’Astra: Ciro, super qualificato grafico pubblicitario, collezionista di delusioni, dopo averle provate tutte decide di partecipare a un concorso e mandare il suo curriculum nientedimeno che agli alieni. Tanto quelli figurati se rispondono. E invece…

Per i più piccoli arriva da giovedì 9, sia al Rossini che all’Astra (uno spettacolo pomeridiano nel week-end), il nuovo capitolo dell’orsetto letterario, Paddington 2: Paddington vive felice con la famiglia Brown a Windsor Gardens. Per i 100 anni della zia Lucy trova un libro in un negozio di antiquariato che gli sembra un regalo perfetto, ma il tomo è un oggetto misterioso che nasconde un segreto e viene rubato.

Proseguimenti

Prosegue al Rossini (uno spettacolo quotidiano da giovedì 9 e due nel week-end) il nuovo atteso film del Marvel Cinematic Universe, Thor: Ragnarök. Thor è imprigionato dall'altro lato dell'universo senza il suo potente martello e deve lottare contro il tempo per tornare ad Asgard e fermare il "Ragnarök" - la distruzione del suo mondo e la fine della civiltà asgardiana - per mano di una nuova e onnipotente minaccia, la spietata Hela.

Fino a mercoledì 8 al Rossini – e si sposta al Giorgione da giovedì 9 – Finché c’è prosecco c’è speranza con Giuseppe Battiston. Campagna veneta, colline del Prosecco. Una serie di omicidi e, unico indiziato, un morto: il conte Desiderio Ancillotto, grande vignaiolo che pare essersi tolto la vita inscenando un improvviso e teatrale suicidio. Un caso apparentemente impossibile per il neo-ispettore Stucky, metà persiano e metà veneziano.

Forte di ottimi incassi, l’ultimo film di Stephen Frears Vittoria e Abdul, rimane al Giorgione fino a mercoledì 8 per poi spostarsi all’Astra da giovedì 9: Abdul Karim, umile impiegato indiano, viene scelto per consegnare un omaggio alla regina Vittoria: diventerà il servitore, poi il segretario e infine il “Munshi”, il maestro spirituale della regina. Ricordiamo che tutti gli spettacoli di mercoledì 8 novembre al Giorgione saranno in versione originale con sottotitoli italiani.

Famoso per i suoi libri gialli, Donato Carrisi si lancia nella regia e dirige la coppia Toni Servillo - Alessio Boni in La ragazza nella nebbia, che prosegue al Rossini, da venerdì 10 con uno spettacolo quotidiano e due nel week-end: un piccolo paese di montagna, Avechot, una notte di nebbia, uno strano incidente. L'uomo alla guida viaggiava da solo. È incolume. Allora perché i suoi abiti sono sporchi di sangue? L'uomo si chiama Vogel, fino a poco prima era un poliziotto famoso e non dovrebbe essere lì…

Una questione privata continua al Giorgione con uno spettacolo serale da giovedì 9. I fratelli Taviani traggono ispirazione dall’omonimo romanzo di Beppe Fenoglio: sullo sfondo delle Langhe attraversate dalla guerra, fra romanticismo e ossessione, sogno e mistero, il giovane partigiano Milton intraprende un viaggio eroico e disperato alla ricerca della verità sull'amore che lo ha legato a Fulvia.

Prosegue all’Astra, uno spettacolo serale da giovedì 9, il film catastrofico americano Geostorm. Due uomini hanno in mano il destino dell'umanità: devono risolvere un grosso problema spaziale mentre è in atto un complotto per assassinare il presidente USA.

Il film tratto da uno dei capolavori gialli di Agatha Christie, Mistero a Crooked House, rimane all’Astra fino a mercoledì 8 per spostarsi al Rossini da giovedì 9. Quando il ricco patriarca greco Aristides Leonides muore in circostanze misteriose, la nipote Sophia chiede all'investigatore privato Charles Hayward, suo ex amante, di stabilirsi nella tenuta di famiglia per indagare.

Ultimi spettacoli per It e Il mio Godard.

 

Eventi

Oggi, martedì 7, e domani mercoledì 8 novembre, al Rossini sarà in proiezione, per la serie Nexo – La Grande Arte al Cinema, Bosch. Il giardino dei sogni. Una panoramica sul dipinto Il Giardino delle Delizie Terrene con interventi di artisti, scrittori, filosofi, musicisti e scienziati; biglietti intero 10 euro, ridotto 8 euro.

Prende il via la rassegna Ruskino a Ca’ Foscari con due proiezioni al Rossini: giovedì 9, alle ore 20, Anna Karenina – La storia di Vronskij di Karen Shakhnazarov; venerdì 10, sempre alle ore 20, Il tempo dei primi di Dmitriy Kiselev. Entrambe le proiezioni sono a ingresso libero.

 

Casa del Cinema e Centro Culturale Candiani

Alla Casa del Cinema continua per tutta la settimana la II Mostra Internazionale di cinema e formazione sui diritti umani delle persone migranti, con tutti gli spettacoli in versione originale con sottotitoli italiani, alle ore 17.30 e 20.30. Martedì 7 novembre ci sarà The Revolution Won’t Be Televised (2015) di Rama Thiaw; mercoledì 8 novembre toccherà a Import (2016) di Ena Sendijarevic e Tales of Two Who Dreamt (2016) di Andrea Bussman e Nicolàs Pereda; giovedì 9 novembre Minor Border (2015) di Lisbeth Kovacic e A Walnut Tree (2015) di Ammar Aziz; infine venerdì 10 novembre Calling Ukraine (2015) di Jean Counet e La permanence (2016) di Alice Diop. Tutte le proiezioni di questa rassegna sono a ingresso libero, prenotazione consigliata allo 041.2747140 a partire dalle 9 del giorno di proiezione.

Al Centro Culturale Candiani la rassegna Second Life – Cinema Mundi propone martedì 7 novembre, alle ore 16.30 e 21, Neruda (2016) di Pablo Larrain, e giovedì 9 novembre, sempre alle ore 16.30 e 21, Masquerade (2012) di Chang-min Choo. Mercoledì 8 novembre, all’interno di Mestrhiller e della rassegna Cinema e Noir/Il labirinto, verrà proiettato alle ore 21 Shining (1980) di Stanley Kubrick.

 

Grazie per l’attenzione.

Vi aspettiamo nelle sale del Circuito Cinema

Mostra altro