Edoardo Ongarato

Edoardo Ongarato nasce a Castelfranco Veneto nel 1994, è studente all’Accademia di Belle arti di Venezia, fondatore del Collettivo Covo37 e dell'associazione Indelebile presso Castelfranco Veneto (TV).

Interessato all'ambito dello sciamanesimo, dei rituali tribali e degli stati alterati di coscienza, la sua ricerca trova espressione nei luoghi abbandonati, urbani o naturali. Attraverso l’utilizzo di vari media interviene negli ambienti alterandone l’estetica, e quindi, anche la loro funzione/concezione.

Spazio, memoria, paesaggio, entrano in relazione verso uno stimolo che auspica un’operazione di ri-sacralizzazione di ciò che l’uomo ha secolarizzato. I siti abbandonati, in aperta antitesi con il concetto di non-luoghi di Marc Augè, divengono nuovi paesaggi esteticamente rilevanti, un quarto spazio, secondo l’accezione di Matteo Meschiari, in cui proiettare ed esplorare una percezione immaginativa del paesaggio, per scovare un anfratto che apra su una visione alternativa del vivere presente. Diventa una riflessione tra ciò che potrebbe essere il nostro rapporto con la Natura, e ciò che invece è.

Atelier n.5 presso SS. Cosma e Damiano, Giudecca
ongarato.edo@gmail.com

Scarica il portfolio di Edoardo Ongarato


Residuo//1; Stampe inkjet, colla; 10 m x 3 m; 2019