Costo e modalità del servizio 2020-2021

immagine che rappresenta un calendario e del denaro

In osservanza da quanto disposto dall'art. 17 del vigente Regolamento dei Trasporti Scolastici:

(Responsabilità - La responsabilità del vettore comunale che preleva l'alunno al termine delle lezioni scolastiche sussiste nel mero ambito del trasporto che ha conclusione con la discesa dell'utente alla fermata stabilita. Rimane pertanto l'obbligo, da parte del genitore (ad eccezione dell l' utenza frequentante la scuola secondaria di primo grado qualora sia stata presentata da parte della famiglia/tutore la liberatoria per la discesa autonoma dallo scuolabus - * vedi qui sotto o nella sezione "NEWS"), di attendere lo studente alla fermata e all'orario prestabiliti,e ai sensi dell'art. 591 comma 1° del codice penale:
(Abbandono di persone minori o incapaci - Chiunque abbandona una persona minore degli anni quattordici, ovvero una persona incapace, per malattia di mente o di corpo, per vecchiaia, o per altra causa, di provvedere a se stessa, e della quale abbia la custodia o debba avere la cura, è punito con la reclusione da sei mesi a cinque anni) si sottolinea l'obbligo che alla fermata e all'orario stabiliti senza eccezione alcuna sia presente una persona adulta.
Nell'impossibilità di consegnare il minore di quattordici anni al genitore o a persona da esso incaricata, verrà data immediata comunicazione alla Pubblica Sicurezza, per avviare le procedure
necessarie per garantire la sicurezza del minore anche al fine di non incorrere nella fattispecie del reato di cui sopra.
Rimane inteso che i disservizi provocati, quali allungamento dei tempi e dei percorsi potranno essere quantificati e richiesti ai genitori inadempienti a copertura dei maggiori costi sostenuti.

*Liberatoria per la discesa autonoma dallo scuolabus del minore:     
da mercoledì 26 settembre 2018 si autorizza, tramite liberatoria in pdf allegata nella sezione "NEWS", alla discesa autonoma dallo scuolabus del minore frequentante la scuola secondaria di primo grado. I genitori interessati dovranno compilare il modulo e farlo pervenire, unitamente al documento d’ identità, all’ Ufficio Trasporti Scolastici tramite fax n. 041 2746269 o all’indirizzo mail trasportiscolastici@comune.venezia.it oppure presentandolo all’ Ufficio Protocollo del Comune di Venezia. La discesa in autonomia del minore sarà autorizzata esclusivamente da codesto ufficio previa comunicazione alla famiglia.
 
Modifica all'art. 11 dei Trasporti Scolastici:
Il contributo mensile richiesto ad ogni utente è di euro 23,33; decorre dall'avvio dell'anno scolastico ed è dovuto per intero anche se si usufruisce del percorso di sola andata o di solo ritorno.

Il pagamento di € euro 210 può essere corrisposto:
 - in tre rate e precisamente
° € 93,00 (pari a 4 mensilità) entro il 30/11/2020
° € 70,00 (pari a 3 mensilità) entro il 28/02/2021
° € 47,00 (pari a 2 mensilità) entro il 30/04/2021
 - in un'unica soluzione entro il 30/11/2020

Il versamento va effettuato con bollettino di Conto Corrente Postale intestato a Comune di Venezia - trasporti scolastici servizio tesoreria n.11220308 o Bonifico con IBAN: IT08-A076-0102-0000-0001-12-20-308 sui quali è indispensabile indicare in forma leggibile nella causale: Cognome e Nome dell'alunno, Anno Scolastico di riferimento e scuola frequentata.