Coronavirus: indicazioni e prescrizioni per il territorio comunale di Venezia

Attività didattiche sospese. Chiusi negozi, musei, teatri, cinema, pub, ristoranti, discoteche. Tutti i decreti e le ordinanze.

Pubblicato l’elenco delle formalità che beneficiano delle proroghe previste dagli artt. 92/4°, 103/1°, 103/2°, 103/3° e 104 del decreto-legge 18/2020. Nel testo è indicato, nella colonna “Scadenza corrente” per ogni singola formalità individuata, la fascia temporale per la quale si può beneficiare della proroga fino alla data indicata nella colonna “Nuova scadenza”.

Leggi l'elenco

Sono state rese note le tipologie di imprese che, a seguito delle nuove disposizioni in materia di contenimento del contagio del Coronavirus, possono proseguire la loro attività.

Ecco l'elenco completo

E' stato pubblicato il Gazzetta Ufficiale il nuovo DPCM contenente ulteriori misure per "contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 sull'intero territorio nazionale".

Leggi il testo del documento

Il ministero dell'Interno ha aggiornato il modello per l'autocertificazione per gli spostamenti nei centri urbani.

Ecco il nuovo modello

La Prefettura di Venezia ha pubblicato sul suo sito il modello di autodichiarazione da presentare al Prefetto per il proseguimento delle attività produttive dopo la firma del DPCM 22 marzo 2020.

Scarica il documento.

E' stato diramato alle Prefetture italiane dal Capo della Polizia di Stato Franco Gabrielli il nuovo modulo di autocertificazione dei propri spostamenti, sulla base del DPCM del 22 marzo.

Scarica il documento.

Domenica 22 marzo è stato firmato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte il nuovo DPCM contenente ulteriori misure per "contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 sull'intero territorio nazionale".

Leggi il testo del documento

Il ministero dell’Interno e quello della Salute hanno varato un’ordinanza che — allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus Sars-CoV-2 — «fa divieto a tutte le persone fisiche» di «trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in Comune diverso da quello in cui si trovano», salvo che «per comprovate esigenze lavorative», di «assoluta urgenza» o per «motivi di salute».

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato sabato 21 marzo la decisione del Governo di disporre nuove misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19 sull'intero territorio nazionale. Seguirà la pubblicazione del documento ufficiale quando sarà disponibile.

Non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona.

Sono chiusi gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, posti all’interno delle stazioni ferroviarie e lacustri, nonché nelle aree di servizio e rifornimento carburante, con esclusione di quelli situati lungo le autostrade, che possono vendere solo prodotti da asporto da consumarsi al di fuori dei locali; restano aperti quelli siti negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro.

Nei giorni festivi e prefestivi, nonché in quegli altri che immediatamente precedono o seguono tali giorni, è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza.

L'ordinanza è valida sino al 25 marzo Leggi il testo completo

Il presidente del Veneto Zaia ha firmato venerdì 20 marzo un'ordinanza con "Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da virus COVID-19. Disposizioni per il contrasto dell'assembramento di persone".

Leggi il testo

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legge n. 18 "Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19".

Leggi il testo

Il Ministero dell'Interno ha aggiornato il modello per l'autocertificazione per circolare nei centri urbani.

Ecco il nuovo modello

Venerdì 13 marzo il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha firmato due nuove ordinanze (leggi qui) attraverso le quali si dispone la riduzione del trasporto pubblico locale. Le misure urgenti in vigore da sabato 14 marzo e fino al 25 marzo riguarderanno i servizi di trasporto su gomma, acqua e la rete ferroviaria locale. Saranno garantite le esigenze essenziali di mobilità.

Il presidente del Consiglio dei ministri ha firmato mercoledì 11 marzo un nuovo Dpcm con misure riguardanti il contrasto e il contenimento sull'intero territorio nazionale del diffondersi del Coronavirus (i dettagli e il testo).

Per contenere e contrastare il diffondersi del virus COVID-19 le misure dell’articolo 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri dell’8 marzo 2020 sono estese all’intero territorio nazionale

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 9 marzo 2020 estende le misure urgenti di contenimento del Coronavirus all'intero territorio nazionale. 

Leggi il Decreto Presidente del Consiglio dei ministri del 9 marzo 2020

Nota esplicativa al DPCM 8 marzo 2020

Con riferimento dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell'8 marzo 2020, una nota della Farnesina precisa quanto segue:

TRASFRONTALIERI: Le limitazioni introdotte domenica 8 marzo non vietano gli spostamenti per comprovati motivi di lavoro. Salvo che siano soggettI a quarantena o che siano risultati positivi al virus, i trasfrontalieri potranno quindi entrare e uscire dai territori interessati per raggiungere il posto di lavoro e tornare a casa. 

Gli interessati potranno comprovare il motivo lavorativo dello spostamento con qualsiasi mezzo, inclusa una dichiarazione che potrà essere resa alle forze di polizia in caso di eventuali controlli.
 
MERCI: Le merci possono entrare ed uscire dai territori interessati. Il trasporto delle merci è considerato come un’esigenza lavorativa: il personale che conduce i mezzi di trasporto può quindi entrare e uscire dai territori interessati e spostarsi all’interno degli stessi, limitatamente alle esigenze di consegna o prelievo delle merci.

Il presidente del Consiglio dei ministri ha firmato mercoledì 4 marzo un nuovo Dpcm con misure riguardanti il contrasto e il contenimento sull'intero territorio nazionale del diffondersi del Coronavirus (i dettagli e il testo).

Il presidente del Consiglio dei ministri ha firmato mercoledì 4 marzo un nuovo Dpcm con misure riguardanti il contrasto e il contenimento sull'intero territorio nazionale del diffondersi del Coronavirus (i dettagli e il testo).

Il presidente del Consiglio e la ministra dell'Istruzione hanno confermato la decisione del Governo di disporre la chiusura delle scuole e delle Università di tutta Italia da giovedì 5 fino al prossimo 15 marzo. La misura, presa dopo l'ultimo parere del Comitato tecnico scientifico, sarà formalizzata con Decreto del presidente del Consiglio dei ministri nelle prossime ore.

La Presidenza del Consiglio dei Ministri, su proposta del ministro della Salute, ha firmato domenica 1 marzo un decreto contenente "misure urgenti di contenimento del contagio" da coronavirus in Veneto, Lombardia ed Emilia-Romagna. All'interno le "misure urgenti di contenimento del contagio" (leggi).

"Attività didattiche sospese fino all'8 marzo". Queste le parole del presidente della Regione Veneto sabato 29 febbraio, che ha anticipato i contenuti del decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri in via di pubblicazione che conterrà le misure disposte dal governo per limitare i casi di contagio da Coronavirus in Veneto, Lombardia ed Emilia-Romagna. In attesa del documento ufficiale, il governatore ha specificato che le decisioni sono state prese in accordo con l'Istituto superiore di Sanità. Restrizioni anche per teatri, biblioteche, musei, cinema ed eventi pubblici.

Venezia, 29 febbraio 2020

Nella serata di lunedì 24 febbraio la Regione Veneto ha pubblicato una circolare esplicativa dell'ordinanza sull'emergenza coronavirus firmata il giorno precedente. A questo link il documento in pdf.

Di seguito la nota della Regione Veneto:

"800462340, è questo il numero verde attivato da domenica 23 febbraio dalla Regione Veneto per assistere e informare i cittadini sui comportamenti da tenere da parte delle persone che temono di essere entrate in contatto con virus.

La decisione è stata presa alla luce del fatto che numerose persone stanno chiamando il 118 per chiedere informazioni sull’infezione, per evitare il sovraccarico delle centrali operative, che può avere delle conseguenze sul soccorso a persone che hanno effettivamente necessità di un intervento immediato.

Si raccomanda peraltro di chiamare il 118 in caso di difficoltà respiratoria, per richiedere l’invio immediato di un’ambulanza.

I tecnici della Regione precisano che le persone che temono di essere entrate in contatto con soggetti infetti, ma che non hanno alcun sintomo o che presentano sintomi lievi come febbre e/o tosse senza difficoltà respiratoria, non devono chiamare il 118 e non devono recarsi in ospedale; devono invece rivolgersi al numero verde che in base alle notizie riferite fornirà tutte le informazioni e le eventuali istruzioni sui comportamenti da adottare. Inoltre gli utenti possono chiedere informazioni ed istruzioni anche al proprio medico di medicina generale.

 I medici di medicina generale del Veneto potranno essere contattati telefonicamente dai loro assistiti che percepiscano sintomi, e che non dovranno quindi recarsi in ambulatorio. Il medico effettuerà un triage telefonico e deciderà se è necessario effettuare una visita domiciliare o attivare l’intervento del servizio di igiene pubblica o del sistema di emergenza-urgenza".

Venezia, 23 febbraio 2020

E' disponibile l'Ordinanza del Ministero della Salute. Indicazioni per tutti i Comuni del Veneto con precise prescrizioni per i cittadini di Vo' Euganeo e di Mira.

➡

Per aggiornamenti vai alla pagina dedicata sul sito della Regione Veneto: https://bit.ly/2wG1nhq

Domande e risposte dal sito del Ministero della Salute 

Approfondimento dell'Iss 

 

10 comportamenti da seguire 

Tel. di pubblica utilità 1500

Indicazioni comportamentali per i Comuni della Regione Veneto

Video informativo realizzato dal Ministero della Salute e dall'ISS

Video Task force Regione Veneto

Per ulteriori informazioni in lingua inglesehttps://www.who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019