Congiunzioni Festival internazionale 2 edizione

Sabato, 21 Ottobre, 2017
Ore: 
15.00
Congiunzioni Festival internazionale 2 edizione
presentata da Maria Grazia Galatà e Giovanni Asmundo
Artisti per l'anno 2017
Poesia: Asam Bahrami (Iran), Yves Bergeret (Francia), Francesca Brandes (Italia), Arben Dedja (Albania), Valentina Lauducci (Italia), Salah Mahameed (Palestina), Enrico Marià (Italia), Daniel D. Marin (Romania), Daìta Martinez (Italia), Esmail Mohades (Iran), Toni Piccini (Italia), Laura Pierdicchi (Italia), Anila Resuli (Albania), Davide Trame (Italia).
Video: Giorgio Maria Cornelio (Italia), Pinina Podestà (Italia)
Musica: Alessandro Forlin (Italia)
 
Congiunzioni Festival 2017
Congiunzioni Festival 2017 è un progetto di promozione e divulgazione culturale a cura di Maria Grazia Galatà, Giovanni Asmundo e il collettivo Cantiere Peripli, il Centro Culturale Candiani e l’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia.
Il Festival internazionale nasce nel 2015 con l’intento di tratteggiare il tema della congiunzione tra le arti e tra i popoli. L’edizione precedente si è focalizzata sulla relazione tra scrittura e immagine, attraverso letture performative, produzioni videoartistiche e fotografiche, installazioni visuali. L'evento, tenutosi  alla Biblioteca di Spinea e l’ex Cinema Bersaglieri in due giornate, ha coinvolto 33 artisti provenienti da tutta Italia e dall'estero.
La nuova edizione ha l’intento di creare un’occasione concreta di dialogo e avvicinamento tra le culture, grazie all’incontro di testi poetici scritti in sei diverse lingue.
Dodici affermati poeti, provenienti da tutta Italia, dal Mediterraneo e dal Medio Oriente, si
alterneranno nella lettura e nelle performance, intrecciando le proprie voci in un evento corale, nato per promuovere i valori dello scambio, dell’apertura e della diffusione della poesia. Le letture performative si terranno in doppia lingua, affrontando il tema della traduzione come luogo privilegiato di costruzione di un ponte tra culture. Si potranno così ascoltare i testi sia in lingua originale che in traduzione poetica.
Le voci degli autori si faranno portatrici di storie singolari e universali della contemporaeità in
luoghi diversi del mondo, toccando anche i temi delle migrazioni e della letteratura di frontiera, comprese testimonianze poetiche sui diritti umani e la condizione delle donne.
Il programma della giornata è arricchito da videoproiezioni artistiche, che accompagneranno e
intervalleranno le letture.
 
sala conferenze quarto piano    
Ingresso libero
Mostra altro