Giorgia Agnese Cereda

Giorgia Agnese Cereda è nata a Bergamo nel 1992. Si diploma in Pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Venezia nel 2016, ove frequenta attualmente il biennio specialistico.

Nel 2017 ha in parte collaborato alla realizzazione dell'opera Senza Titolo (la fine del mondo) di Giorgio Andreotta Calò al Padiglione Italia della 57ma Biennale d'Arte di Venezia. Nello stesso anno ha prestato assistenza alla performance Straatman di Angel Vergara e all'istallazione partecipativa Archive of Mind di Kimsooja, entrambe presenti alla mostra Intuition a cura di Axel Vervoordt a Palazzo Fortuny, Venezia. Nel suo lavoro indaga diverse categorie di oggetti, accomunate da un valore culturale, votivo o spirituale.

La catalogazione degli oggetti, in una sorta di archivio visivo, vuole essere un modo per appropriarsene, attraverso la pittura, il disegno e le tecniche della scultura; la rappresentazione diventa uno strumento di conoscenza e dall'analisi oggettiva scaturisce un risultato personale dal potere narrativo.

Chiostro dei S.S. Cosma e Damiano
giorgia.cereda@gmail.com


Nite Glass, 2018, olio su tela,  102 x 78 cm