Centro di Documentazione di Storia Locale di Marghera

Il 28 febbraio 2008, presso la Biblioteca di Marghera, è stato presentato alla stampa il Centro di documentazione di storia locale di Marghera.
I grandi cambiamenti che il territorio di Marghera ha subito in questi ultimi anni hanno segnato la fine di un ciclo di sviluppo, spesso conflittuale, tra polo industriale e centro urbano.
Sono stati pertanto raccolti e conservati tutti quei documenti (manoscritti, dattiloscritti, fotografie o filmati, cartoline o manifesti) che contengono informazioni su istituzioni, persone, eventi passati e presenti della vita e della realtà locale proprio allo scopo di valorizzare e promuovere la conoscenza della documentazione locale.
Il progetto vuole quindi essere il luogo in cui il patrimonio locale viene messo a disposizione della comunità nella consapevolezza che in una fase di grandi mutamenti sociali, produttivi e urbanistici, un programma per uno sviluppo futuro, condiviso e compatibile, non piu valorizzazione della memoria, in un progetto che coinvolga enti e istituzioni, ma anche i singoli cittadini.

Il Centro di documentazione di storia locale di Marghera è inserito nella pubblicazione Guida alle fonti per una storia ancora da scrivere nell'ambito del progetto della Rete degli archivi per non dimenticare sostenuto dalla Direzione Generale per gli Archivi e a cui patecipa anche l'ICPAL - Istituto Centrale per il restauro e la conservazione del patrimonio archivistico e librario - che propone di censire la documentazione conservata nei tanti archivi privati e pubblici disseminati su tutto il territorio nazionale che oltre ad essere un ausilio per la ricerca, è finalizzata alla conservazione della nostra identità tramite la lettura dei documenti, fonti autorevoli della memoria storica del nostro paese.

Informazioni:
Tel. 041/922083 - Fax 041/5385482
in orario di apertura della biblioteca