Burano, Mazzorbo e Torcello

 
L’isola di Burano, completamente accessibile, è famosa per l’antica arte del merletto e per le caratteristiche facciate colorate delle case che la rendono la più variopinta delle isole della laguna di Venezia. Per questo,
oltre all’Itinerario accessibile di Burano, Mazzorbo e Torcello che vi proponiamo, vi suggeriamo di perdervi tra le calli, i colori ed i negozi di questo luogo speciale.

 
[ 1 ]
Dopo aver preso da Piazzale Roma o dalla Ferrovia il motoscafo AVM/Actv di linea 3 (solo feriale) o 4.1, accessibili ad una sola carrozzina per volta, potete scendere alla fermata Faro e prendere la linea 12, accessibile alle carrozzine, per giungere, infine, alla fermata di Burano. Se partite da Tronchetto potete prendere il vaporetto AVM/Actv di linea 2 fino a Piazzale Roma e poi cambiare con le linee 3 e 4.2. Per raggiungere Piazzale Roma dalla terraferma, inoltre, potete prendere il servizio di funicolare terrestre People Mover, oppure, è ancora possibile raggiungere l’isola anche con la linea AVM/Actv 12, partendo da Punta Sabbioni, estremo lembo della terraferma che racchiude la laguna.

[ 2 ]
Dall’imbarcadero potete proseguire dritti fino ad imboccare Calle San Mauro alla fine della quale potete girare a sinistra nell’omonima Fondamenta, fino a trovare una passerella a raso che permette di attraversare Rio
degli Assassini. In questo modo è possibile raggiungere Via Baldassarre Galuppi, la via principale dedicata al compositore del Settecento originario dell’isola, dove si affacciano numerosi ristoranti, caratteristici negozi di
merletto e di specialità dolciarie come i biscotti a “esse” o i rotondi “Buranei” con uova, zucchero e burro. Alla fine della via si trova Piazza Galuppi dove potete ammirare la Chiesa di San Martino ed il Museo del Merletto. La chiesa d’epoca cinquecentesca raccoglie alcune opere d’arte tra cui La Crocifissione, una tela d’età giovanile di Giambattista Tiepolo. L’ingresso principale della chiesa presenta un gradino di circa 8 cm, accessibile tramite una piccola rampa. Il museo, che presenta all’ingresso un gradino di 10 cm, ha sede nella storica Scuola del Merletto, fondata alla fine del XIX secolo. Le sale espositive sono accessibili mediante rampe e piattaforma interna ed è possibile, tramite prenotazione, osservare dal vivo le tecniche di lavorazione proposte dalle merlettaie.

[ 3 ]
È possibile visitare anche l’isola di Mazzorbo e godere del parco attraversando il lungo ponte senza gradini che collega Burano a quest’isola.

[ 4 ]
Da qui, per rientrare a Venezia, potete prendere direttamente la linea AVM/Actv 12 dall’imbarcadero di Mazzorbo.
 

[ 5 ]

In alternativa, tornando indietro fino all’imbarcadero di Burano, potete salire sul traghetto AVM/Actv di linea 9 per Torcello, accessibile alle carrozzine.

[ 6 ]

Una volta scesi, passeggiando lungo la fondamenta che costeggia il canale interno, potete ammirare sulla destra il Ponte del Diavolo, uno dei pochi ponti privi di parapetto. Per raggiungere il cuore dell’isola lungo il percorso è possibile scorgere, inoltre, un ponte di cinque gradini la cui pedata è sufficientemente profonda da consentire un agevole attraversamento alle persone in carrozzina con l’ausilio di un accompagnatore. Nella piccola piazza sorgono importanti monumenti che testimoniano l’importanza storica del luogo: il Trono di Attila, il Museo di Torcello, la trecentesca Chiesa di Santa Fosca e la Cattedrale di Santa Maria Assunta, con i resti del Battistero. Fondata nel VII secolo la Cattedrale è la chiesa più antica della laguna. Al suo interno sono conservati numerosi marmi e mosaici bizantini che decorano gran parte del pavimento e delle pareti. Da notare, in particolare,  sopra la porta maggiore, lo splendido Giudizio Universale. L’accesso alla Cattedrale è consentito dalla presenza di rampe. Il museo, dove sono esposti tesori e reperti archeologici, è dislocato su due edifici diversi: il Palazzo del Consiglio ed il Palazzo dell’Archivio. Il primo ospita la sezione medievale e moderna ed è accessibile solo al piano terra, mentre, il secondo, ospita la sezione archeologica e non è accessibile a causa della presenza di una scala esterna.

Per ulteriori informazioni sull’accessibilità e gli orari dei vaporetti, di apertura degli edifici e delle Chiese indicate, consultare:
www.actv.it; www.visitmuve.it; www.chorusvenezia.org; www.museoditorcello.cittametropolitana.ve.it; www.wctoilettevenezia.com