Alessandro De Petre

Alessandro De Petre (Arzignano, Vicenza, 1993) ha studiato al Liceo Antonio Pigafetta a indirizzo linguistico sperimentale musicale; negli 2011 e nel 2012 ha frequentato lo studio Vincenzo Ursoleo, seguendo le lezioni di pittura e disegno. Nel 2012 si iscrive al triennio all'Accademia di Belle Arti di Venezia al corso di pittura del professore Carlo Di Raco.

Uno dei temi che vuole esplorare durante la sua residenza è quello del "labirinto": "Non voglio parlare di ricerca in uno spazio come quello cui verrò assegnato, né di percorso, preferirei trovare il modo di presentare spontaneamente le mie idee o il frutto della mia immaginazione cercando di afferrare poco dagli altri e provando a far emergere ciò che viene da un intuito che si basa principalmente sui colori e sulle forme tratte dal segno, cercando in me stesso una guida, non un modello". Sperimentando con pittura e vari altri materiali tenterà di riportare significato a una conoscenza che si basa sull'ascolto, l'esercizio e la considerazione di se stesso. Alessandro ritiene che molti siano gli uomini oggi che cerchino di sperimentare qualcosa di ancestrale e aborigeno di loro, qualcosa che ha a che fare con la propria nascita e la propria vita, qualcosa di sempre presente nell'essere umano. La pittura può creare un'esperienza del genere e può anche divenire un'esperienza per l'osservatore e per chi dipinge, dove si riflette una parte dell'insieme di tutto il nostro sentire, e insegna, e fa conoscere. Con il titolo "labirinto" riuscirebbe a non occultare ciò che sta al di fuori della nostra percezione e trattare dei limiti e del desiderio senza decifrarli.

Chiostro SS. Cosma e Damiano
aledp3@hotmail.it


Disegni dal Quaderno