Orchestra di Padova e del Veneto con Maya Oganyan, pianoforte - Evento sospeso

Venerdì, 30 Ottobre, 2020
Ore: 
20.30
+++ EVENTO SOSPESO +++
 
Marco Angius direttore
Maya Oganyan pianoforte
 
Programma
L. Van Beethoven
Sinfonia n. 1 in do maggiore op. 21
Concerto n. 3 per pianoforte e orchestra in do minore op. 37
 
Venerdì 30 ottobre alle ore 20.30 secondo concerto del festival OMAGGIO A LUDWIG, per i 250 anni della nascita di Ludwig van Beethoven. Il festival, a completamento di IOSONOMUSICA Stagione di musica da camera e sinfonica di Mestre 2019/2020, è realizzato dal Comune di Venezia in collaborazione con gli Amici della Musica di Mestre ed il sostegno della Regione Veneto.
Sul palco del Teatro Toniolo l'Orchestra di Padova e del Veneto, diretta da Marco Angius, e la giovanissima pianista Maya Oganyan, appena quattordicenne.
In programma la Sinfonia n. 1 in do maggiore op. 21 ed il Concerto n. 3 per pianoforte e orchestra in do minore op. 37. La Sinfonia n. 1 fu eseguita per la prima volta a Vienna nel 1800, quando Beethoven non era ancora trentenne. Vicina stilisticamente ad Haydn, già mostra alcuni tratti innegabilmente nuovi, puramente beethoveniani. Composto fra il 1800 e il 1803, il Concerto n. 3 per pianoforte e orchestra occupa una posizione centrale nella storia del concerto beethoveniano. È il primo pezzo per strumento solista e orchestra che rechi inconfondibili le tracce del suo genio compositivo ed ha incontrato un tale successo da diventare per tutto l'Ottocento il concerto pianistico beethoveniano più eseguito.
 
ORCHESTRA DI PADOVA E DEL VENETO
Si è costituita nell’ottobre 1966 e in oltre cinquant’anni di attività si è affermata come una delle principali orchestre italiane nelle più prestigiose sedi concertistiche in Italia e all’estero. Dal 1983 la direzione artistica e musicale dell’Orchestra è stata affidata a Peter Maag (direttore principale, 1983-2001), Bruno Giuranna, Guido Turchi, Mario Brunello (direttore musicale, 2002-2003), Filippo Juvarra. Nel settembre 2015 Marco Angius ha assunto l'incarico di direttore musicale e artistico. Nella sua lunga vita artistica l’Orchestra annovera collaborazioni con i nomi più insigni del concertismo internazionale tra i quali si ricordano S. Accardo, P. Anderszewski, M. Argerich, V. Ashkenazy, R. Buchbinder, R. Chailly, R. Goebel, P. Herreweghe, C. Hogwood, L. Kavakos, T. Koopman, A. Lonquich, R. Lupu, Sir N. Marriner, M. Maisky, V. Mullova, A.S. Mutter, M. Perahia, I. Perlman, S. Richter, M. Rostropovich, K. Zimerman. È l’unica Istituzione Concertistico-Orchestrale (I.C.O.) attiva nel Veneto e realizza circa 120 concerti l’anno, con una propria Stagione a Padova, concerti in Regione, in Italia per le maggiori Società di concerti e Festival. Nelle ultime Stagioni si è distinta anche nel repertorio operistico, riscuotendo unanimi apprezzamenti in diversi allestimenti di Don GiovanniLe nozze di Figaro e Così fan tutte di Mozart, Il barbiere di SivigliaIl turco in Italia e Il Signor Bruschino di RossiniL’elisir d’amoreDon Pasquale, Lucia di Lammermoor e Lucrezia Borgia di Donizetti, Rigoletto di Verdi, La voix humaine di Poulenc e Il telefono di Menotti. A partire dal 1987 ha intrapreso una vastissima attività discografica realizzando oltre sessanta incisioni per le più importanti etichette. Tra le pubblicazioni più recenti Altri volti e nuovi (1 e 2) dedicato a Salvatore Sciarrino (Decca Italia), Abysscon musiche di Donatoni, An Mathilde con musiche di Dallapiccola e Togni e L’Arte della fuga di Bach/Scherchen (Stradivarius), tutti diretti da M. Angius, e Vivaldi Seasons and Mid-Seasonscon S. Tchakerian e P. Tonolo (Decca).
 
MAYA OGANYAN 
Nata a Mosca nel 2005, ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di quattro anni. A sei anni ha partecipato al VII International Symposium “Organ in the XXI Century” all’Accademia di Musica “Gnessin” di Mosca, suonando alla Master Class di Alexander Maykapar ed esibendosi al clavicembalo, clavicordo, organo e pianoforte. Sotto la guida di Silvia Urbanis è stata ammessa al Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia, dove dal 2014 studia nella classe di Massimo Somenzi. Nel 2012 ha vinto il Premio Speciale al Concorso “Premio Pugnani” di Cumiana (TO). Nel 2014 ha vinto il Primo premio al II Concorso “Città di Venezia” e il Primo premio al V Concorso Internazionale "Pequeños Grandes Pianistas" di Sigüenza, Spagna. Nel 2016 ha vinto il Primo premio al XI Concorso Internazionale "Musica Insieme" di Musile di Piave (VE) e il Primo premio al IX Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale "Città di Piove di Sacco" (PD). Ha conseguito la certificazione di II livello nel 2016 con la votazione di 10 e lode. Nel 2017 ha vinto due Primi premi (solista e a 4 mani con Alberto Zilli) al X Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale "Città di Piove di Sacco" (PD) e due Primi premi (solista e a 4 mani) al XII Concorso Internazionale "Musica Insieme" di Musile di Piave (VE). Nel 2017 ha partecipato a due cicli di concerti “Beethoven - le 36 Sonate per pianoforte” e “Mozart - le Sonate per pianoforte, pianoforte a 4 mani e 2 pianoforti” presso il Conservatorio di Musica B. Marcello di Venezia e Capella Mares a Bassano del Grappa. Ha suonato all’inaugurazione della prima stagione Musicàmera 2017 al Teatro La Fenice di Venezia. Nel 2018 ha vinto, sempre con Alberto Zilli, il Primo premio assoluto a 4 mani al Concorso internazionale “Città di Pesaro” e due Primi premi (solista e a 4 mani) al 12° concorso musicale "Jan Langosz” di Bardolino (VR). Ha vinto il primo premio al Concorso Internazionale “Piano Talents 2018” a Milano. Al Concorso Pianistico “La Palma d’oro” 2018 di San Benedetto del Tronto, ha vinto il Primo premio assoluto della cat. B ed il Premio Pettini “Al miglior talento messosi in evidenza tra tutti i Primi premi di tutte le sezioni”. Nel 2016, 2017, 2018 e 2019 Maya vince le borse di studio del Premio Pianistico “Alberto Giol” presso il Conservatorio B. Marcello. Nel 2018 ha partecipato ai concerti dedicati al primo centenario della morte di Claude Debussy presso Conservatorio di Venezia e Cappella Mares a Bassano del Grappa. Nel 2019 ha vinto il primo premio assoluto al “Orbetello Junior Piano Competition”. A maggio 2019 ha partecipato al concerto “Piano Talents with orchestra 2019” al Conservatorio G. Verdi di Milano eseguendo il concerto di W.A. Mozart KV 488 con l’Orchestra Antonio Vivaldi di Conservatorio. A settembre 2019 ha vinto “Vienna Grand Prize Virtuoso Competition” e ha suonato in sala Musikverein a Vienna all’Awards Ceremony.
In gennaio 2020 ha eseguito un recital di Beethoven in ciclo “Musicàmera per giovani” alla Sale Apollinee del Teatro La Fenice, invece in agosto – un recital con musiche di Scarlatti, Beethoven, Chopin e Brahms ad Orbetello Piano Festival 2020.
 
BIGLIETTI
Platea interi € 25,00, ridotto € 20,00; gallerie interi € 20,00, ridotto € 15,00.
Biglietteria del Teatro Toniolo orario: 11.00 – 12.30; 17.00 – 19.30 (escluso il lunedì).
Per le disponibilità dei posti, la biglietteria è aperta dal martedì alla domenica dalle 11 alle 12.30 e dalle 17 alle 19.30. Informazioni al numero 3497723552.
 
Mostra altro