Kandinsky e le avanguardie.

da Venerdì, 30 Settembre, 2022 a Martedì, 21 Febbraio, 2023
Ore: 
dalle 10.00 alle 19.00

 
KANDINSKY E LE AVANGUARDIE
Punto, linea e superficie

30 settembre 2022 – 21 febbraio 2023

A cura di: Elisabetta Barisoni
 
L’autunno al Centro Candiani sarà all’insegna di Wassily Kandinsky e delle Avanguardie europee.
Dal 30 settembre 2022 al 21 febbraio 2023, cura di Elisabetta Barisoni, la Fondazione Musei Civici Veneziani propone, al Centro Culturale Candiani di Mestre, Kandinsky e le Avanguardie. Punto, linea e superficie, un progetto originale di MUVE che attinge l’intero contenuto della ricchissima esposizione dalle proprie collezioni, in particolare dai capolavori delle collezioni della Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro, fatto del tutto eccezionale in Italia, soprattutto se si fa riferimento ai grandi interpreti del ‘900 internazionale. In mostra, con Kandinsky, si ammirano capolavori di Paul Klee, Lyonel Feininger, Enrico Prampolini, Jean Arp, Victor Brauner, Joan Mirò, Antoni Tàpies, Yves Tanguy, Luigi Veronesi, Ben Nicholson, Karel Appel, Roberto Matta, Giuseppe Santomaso, Mario Deluigi, Tancredi, Mark Tobey, Emilio Vedova, Mirko Basaldella, Eduardo Chillida. Bruno De Toffoli, Julia Mangold, Luciano Minguzzi, Richard Nonas.
L’esposizione è costruita con le opere acquistate dal Comune di Venezia alle Biennali, insieme ad altre donate dagli stessi artisti premiati o da mecenati e privati, a testimonianza della fascinazione per Venezia e di una lunga storia di stima e gratitudine che lega i Musei alla città e alle sue Istituzioni culturali, ai collezionisti, ai mecenati e agli artisti. Una storia che ha creato le condizioni perché Ca’ Pesaro diventasse il luogo dove in Italia sono stabilmente documentati i fermenti dell’arte dell’intero ‘900 internazionale. La mostra, attraverso oltre 40 capolavori fra dipinti, opere su carta e sculture, racconta l’affascinante viaggio dell’arte astratta dalla sua nascita al nostro contemporaneo. Punto, linea e superficie è il titolo di un celebre libro scritto da Wassily Kandinsky nel 1926, uno dei testi capitali della moderna teoria dell’arte. Dalla ricerca del maestro russo prende avvio l’arte astratta del XX secolo e le sue teorie su una creazione non figurativa si uniscono alle continue corrispondenze, instaurate nelle opere, tra colori, forme e suoni.
 
Centro Culturale Candiani, Mestre
sala espositiva II piano
orario: dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 19.00
Ingresso libero
 

 

Mostra altro

Ultimo aggiornamento: 17/01/2023 ore 14:35