Convegno “Un mercato unico digitale per l’Europa”

Martedì 8 novembre 2016 alle 9.30 alle 13.30 si è tenuto a Mestre il convegno “Un mercato unico digitale per l’Europa: competenze digitali nell’industria 4.0” presso l’Auditorium del Campus Scientifico dell'Università Ca' Foscari di Venezia (Via Torino 155).

Nel corso dell’incontro vengono affrontati vari aspetti legati al mercato digitale nell’industria 4.0, anche con la presentazione di casi aziendali: sicurezza delle reti, reati in ambito digitale, regole e riservatezza dei dati, competenze, placement e mercato, lavoro nel campo dei big data.

L’evento è il risultato della collaborazione tra il Sistema Bibliotecario di Ateneo dell’Università Ca’ Foscari Venezia, il Centro di Documentazione Europea, la Biblioteca di Area Scientifica, l’Associazione Ca’ Foscari  Alumni, Europe Direct Venezia ed Eurosportello del Veneto. Fa parte di una serie di iniziative, che si stanno svolgendo in diverse università, all'interno del progetto della rete italiana dei centri di documentazione europea "Un mercato unico digitale per l'Europa", cofinanziato dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea.

La strategia dell’Unione  europea, rispetto al mercato unico digitale, consiste nell’assicurare a tutti i cittadini libertà e sicurezza di fare acquisti online oltre frontiera e alle imprese di poter vendere in tutta l'UE, in qualsiasi parte del suo territorio si trovino. In questo modo l’espansione dell'economia digitale dell'UE offrirà ai consumatori servizi migliori a prezzi migliori e contribuirà alla crescita delle imprese. Di conseguenza il mercato globale digitale richiede a studenti e cittadini sempre maggiori competenze nel settore: in particolare la gestione dei dati è diventata uno dei punti chiave per lo sviluppo e la competitività.

Nell’Internet of things la produzione di big data si sta espandendo in modo esponenziale, innescando cambiamenti e nuove conoscenze, trasformando la realtà e dando vita a nuovi contenuti e opportunità di business. Ma la digitalizzazione per essere efficace deve essere totale e riguardare l’intera società: se parziale è inevitabile produca risultati parziali o, peggio ancora, disquilibri e diseguaglianze tali da determinare situazioni di arretramento produttivo.

All’interno di questo paradigma l’università gioca un ruolo significativo per i contatti che intrattiene con il territorio e il mondo produttivo, ma soprattutto nel formare figure professionali con competenze nella gestione dei dati e l’analisi delle informazioni.
 

Per maggiori informazioni:
Agenzia Eurodesk - Europe Direct Comune di Venezia
infoeuropa@comune.venezia.it
numero verde 800 496200
tel. 041 2748082
 
 

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su