Parco Albanese

Veduta del Parco Albanese

La storia del Parco Albanese
 

Il Parco Albanese è stato realizzato tra il 1975 ed il 1980 su progetto di un gruppo costituito dalla Società Laris di Milano (Cagnardi-Cattaneo-Gasca Queirazza-Marcarini) e dallo Studio Costa-Gualdi di Roma.
Il parco, di circa 33 ettari, è virtualmente suddiviso in tre aree, una zona nord ed una sud, a carattere prevalentemente naturale, ed un quadrato centrale di strutture e verde "costruito": bar, piscina coperta e scoperta, campi da pallacanestro, pallavolo e pattinaggio, gioco delle bocce, centro civico con biblioteca, teatro, piazza, campi da calcetto e tennis, anfiteatro scoperto, roseto, area giochi per bambini, pattinodromo. 
Il parco è intitolato al Commissario di Polizia Alfredo Albanese, nato a Trani il 9 gennaio 1947. Impegnato nelle attività investigative per combattere traffico di armi e forze eversive come "Autonomia Operaia " e " Brigate Rosse ", in stretta collaborazione  con il giudice Calogero e con il generale Dalla Chiesa, egli stesso fu assassinato a Mestre il 12 maggio 1980.

Superficie: 33 ettari
Progettazione: Società Laris, Milano
Anno: 1980

 

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su