NOFK 202.21 Conclusi i laboratori didattici nelle scuole: più di 1500 alunni partecipanti

Si è conclusa l’attività dei laboratori didattici del Centro Candiani – Not Only for Kids: 77 classi e più di 1.500 alunni hanno vissuto l’esperienza del laboratorio come strumento di ricerca, creatività e partecipazione

Si è conclusa il 28 maggio l’attività dei laboratori didattici del Centro Candiani – Not Only for Kids. La programmazione di quest’anno scolastico 2020-21, a causa dell’emergenza sanitaria, è stata organizzata e rimodulata per permettere alle scuole di poter continuare a fruire di questo servizio così apprezzato da alunni e insegnanti, offrendo la possibilità di realizzare i laboratori direttamente nelle classi. In questo modo, anche in un periodo così particolare e di difficoltà per l’istruzione scolastica, gli alunni delle scuole primarie del territorio hanno potuto continuare a vivere esperienze creative e formative condivise attraverso la dimensione educativa dell’arte e della cultura.

"Nonostante il periodo molto difficile, i tanti ostacoli e le tante limitazioni, non abbiamo mai voluto far mancare ai ragazzi e alle scuole la nostra presenza e i nostri servizi di supporto all'attività didattica e al percorso educativo dei nostri giovani - afferma l'assessore alla coesione sociale Simone Venturini - E la massiccia adesione e partecipazione dimostra quanto sia corretta la strada che abbiamo intrapreso sei anni fa e che non abbiamo mai lasciato nemmeno durante l'emergenza sanitaria".

Da ottobre a maggio 56 classi e più di 1.100 alunni hanno sperimentato i laboratori della sezione Candid-art realizzati nelle scuole del centro di Mestre ma anche di Marghera, Trivignano, Zelarino, Ca’ Sabbioni e Malcontenta. Proprio la possibilità di raggiungere scuole e territori anche distanti dal centro di Mestre e inserite in contesti sociali con maggiori difficoltà, riveste il valore aggiunto e innovativo di questo progetto.

Ad impreziosire le proposte dell’anno vi sono stati i laboratori I colori delle emozioni, di educazione sentimentale attraverso l’arte astratta per le scuole dell’infanzia e il progetto Il gatto con gli stivali. Si è trattato di un innovativo spettacolo creato esclusivamente per il digitale proposto alle famiglie tramite la piattaforma Zoom e in versione speciale a 18 classi (cui hanno partecipato 400 bambini) delle scuole primarie del territorio (Trivignano, Malamocco, Mestre, Malcontenta, Dese, Zelarino) che hanno assistito allo spettacolo direttamente dalla classe. La settimana successiva, sempre in modalità interattiva, hanno svolto un laboratorio nel quale sono stati forniti loro gli strumenti per costruire in autonomia una propria storia, attraverso alcune tecniche utilizzate nello spettacolo.

In questo modo, in quest’anno così complesso, siamo riusciti a raggiungere 77 classi e più di 1.500 alunni che hanno vissuto l’esperienza del laboratorio come strumento di ricerca, creatività e partecipazione.