La stagione

 

Teatro Momo: la nuova Stagione 2019/20

Il Teatro Momo con l’inizio d’autunno apre il sipario su una nuova stagione teatrale, organizzata dal Settore Cultura del Comune di Venezia, che come sempre mira ad accogliere un pubblico ampio ed eterogeneo, di giovani e “diversamente giovani”.

Le tradizionali rassegne sono pronte a divertire, commuovere, emozionare ed ispirare con un carnet di spettacoli e compagnie che, con ritmo e maestria, sapranno coinvolgere grandi e piccini.

Si parte come sempre con il cartellone di Domenica a Teatro, giunta alla sua 26^ edizione, in collaborazione con Arteven Circuito Teatrale Regionale, interamente dedicato ai più piccoli e alle famiglie. Dieci i titoli in cartellone, da ottobre a marzo, che dalle fiabe più note riportate sul palcoscenico a storie meno conosciute ma altrettanto emozionanti, sapranno catturare l’attenzione e far crescere la voglia di un pomeriggio diverso, accanto al magico palcoscenico del nostro teatro. Si alterneranno teatro d’attore, di figura, clownerie e musica live, per un caleidoscopio di artisti che conoscono molto bene il loro mestiere e sanno come tenere incollati alle poltrone i loro giovani spettatori.

L’esperienza con la stagione passata ha dimostrato quanto siano importanti e funzionino le sinergie nel panorama “cultura”, per questo anche quest’anno il Teatro Momo propone A Teatro con la Scuola, un programma esclusivo, indirizzato alle primarie e alle secondarie, con cinque proposte, dal mese di gennaio, per cinque matinée davvero speciali. Titoli e storie scelti con cura per preparare anche in classe la fresca platea all’esperienza teatrale.

Non mancheranno infine i laboratori teatrali, affidati alle sapienti mani di specialisti del settore che da anni collaborano con il teatro, che sapranno guidare appassionati di generazioni diverse, con esperienze e temi affascinanti, attraverso il mondo delle arti sceniche. Un percorso che terminerà con il cartellone di Piccoli Palcoscenici che anche quest'anno riporteranno a teatro i giovani della città metropolitana.

Alternate alle domeniche dei bambini saranno le domeniche dedicate al teatro amatoriale, con la rassegna Divertiamoci a teatro, organizzata in collaborazione con Comitato provinciale FITA Venezia. Alcune tra le più apprezzate compagnie del territorio si avvicenderanno sul palco del teatro metropolitano con una selezione di undici spettacoli da ottobre a marzo, misurandosi con destrezza e tanta verve, con i testi di autori nostrani e stranieri, da Shakespeare a Goldoni.

Domenica a Teatro

La 26° edizione di Domenica a Teatro si apre il 20 ottobre con lo scintillante Peter Pan del Teatrino dell’Erba Matta; una vera chiamata alle armi dell’immaginazione, evento apripista di una stagione che conferma il Teatro Momo quale punto di riferimento metropolitano per il teatro d’infanzia. Una locandina di grande qualità ed estro poetico, che accanto alla magia tradizionale delle fiabe classiche europee, come il Gretel e Hänsel del Teatro delle Briciole o The Wolf. Cappuccetto rosso de La Luna nel letto, proporrà suggestioni tratte dalla commedia dell’arte, con lo scoppiettante Arlecchino formato “baby” di Paolo Papparotto, o le invenzioni della migliore Educational art per i più piccoli, come nel lavoro pedagogico sui sentimenti Clarabella e le rabbiastorie di Gianluca Meis e Febo Teatro. Insomma, ce n’è per tutti i gusti.

Accanto al “classico” teatro d’attore, ampio spazio anche quest’anno agli spettacoli di teatro di figura: quattro saranno in stagione gli spettacoli affidati a burattini, pupazzi o altri oggetti di scena, con l’arte delle marionette a portare in dote tutta la sua vivacità espressiva. Non mancheranno le incursioni in proposte più sperimentali, in cui la recitazione affiancherà musica dal vivo, danza e clownerie, grazie all’estro creativo di specialisti come Kosmocomico Teatro in Cattivini – Cabaret concerto per bimbi monelli o la Compagnia dei Somari ne Il Piccolo Clown; una dimensione di spettacolo che riscopre una specie di naturalezza originaria, che precede e spiazza ogni idea adulta di “trasversalità” di generi distinti. In scena al Momo anche Il Canto di Natale pronto a catturare i più piccoli con il racconto di Charles Dickens che trasformerà il palco in una fiaba fantastica.

Non mancano le avventure di scena di veri e propri “creatori” di mondi fantastici, pronti a schiudere letteralmente le ali nei varchi più fertili dell’immaginazione. Proprio come farà lo spettacolo In viaggio con il Piccolo Principe: Il Piccolo Principe è un libro che si legge una volta, poi un’altra e un’altra ancora. Perché ad ogni rilettura scopri cose nuove non solo del racconto, ma di te che lo stai leggendo. Questo spettacolo vuole essere un omaggio a un libro intramontabile che si è meritato il titolo di “classico per l’infanzia” e non solo, ci incoraggia a fare qualcosa che non è sempre facile: gli attori faranno viaggiare il pubblico tra i personaggi più importanti e le situazioni più emozionanti del mondo creato da Antoine De Saint-Exupèry.

Sulla stessa scia si inserisce l’universo magico di Michele Scafaggi e il suo favoloso biplano in Controvento storie di aria, nuvole e sapone.

A Teatro con la Scuola

A grande richiesta torna la proposta dedicata alle scuole, primarie e secondarie, che avranno a disposizione, su richiesta, un carnet di cinque spettacoli mattutini da proporre ai propri alunni. Cinque storie che in modo diverso sapranno raggiungere il cuore dei giovani spettatori, con i protagonisti delle fiabe più note come Gretel e Hänsel o La Regina della Neve, o le suggestioni poetiche di classici intramontabili come Il Piccolo Principe. Le emozioni non arrivano solo dal mondo incantato della fantasia, ma anche dalla storia contemporanea, con la vita di una leggenda del pedale quale Gino Bartali, esempio positivo di energia, tenacia e coraggio in un momento storico drammatico, portato in scena da La Piccionaia con lo spettacolo, La battaglia dei pedali- Gino Bartali, un ragazzo controvento. Il giovane pubblico potrà infine partecipare a un vero e proprio viaggio nelle emozioni con Clarabella e le rabbiastorie: i piccoli spettatori attraverso il teatro esploreranno il labirinto di sentimenti che i più piccoli devono imparare a riconoscere e gestire.

Divertiamoci a teatro

La tradizionale rassegna di teatro amatoriale raggiunge con orgoglio la sua 25^ edizione, aggiungendo alla nuova stagione 2019/20 del Teatro Momo l’usuale brio e ironia. Undici spettacoli in cartellone, come sempre organizzato in collaborazione con FITA Venezia, per undici domeniche di buonumore. La scelta dei temi e degli autori vede quest’anno una forte presenza del maestro assoluto della drammaturgia veneta, Carlo Goldoni, che appare in lista con quattro commedie: Un curioso accidente, I due pantaloni, La casa nova e Una delle ultime sere di Carnovale. Alla bravura delle compagnie sul palco starà il compito di mostrarne anche oggi l’indiscussa modernità.

E' una notte all'insegna del dubbio quella che si vive nello spettacolo Tre sull'altalena, una notte che i tre protagonisti racconteranno in un dialogo all'insegna dell'umorismo centrato sui temi importanti di vita e morte, destino, predestinazione e libero arbitrio, esistenza di Dio ed ateismo.

Sempre in tema “classici” non mancano le escursioni nel teatro pirandelliano con Sei personaggi in cerca d’autore e un Otello particolarmente originale di Shakespeare, in cui storie e personaggi riserveranno parecchie sorprese!

In programma anche testi di autori stranieri, dal britannico Noel Coward con Spirito allegro, commedia che trae ispirazione dal poema di Percy Bysshe Shelley To a Skylark, all’opera brillante del francese Marc Gilbert Sauvajon Tredici a tavola.

Giovanna Digito, rappresentante del gentil sesso in duplice veste autoriale e attoriale, proporrà uno spettacolo teatrale divertente e riflessivo, De amor e de altri strafanti.

Infine Benoit Roland e Roberto Zamengo festeggeranno i 30 anni della compagnia Teatroimmagine con Opera XXX, in uno scanzonato vaudeville del XXI secolo, ambientandolo nei psichedelici anni Settanta.

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici e condividi su