Renzo Rosso e OTB per il Ponte di Rialto: presentata la sponsorizzazione del restauro

Il cinque è il suo numero fortunato e anche in questo caso si è rivelato vincente: è infatti Renzo Rosso, con la sua holding OTB, ad essersi aggiudicato la gara per il restauro del Ponte di Rialto, per la cifra, appunto, di 5 milioni e 5 euro. L'apertura delle buste si è svolta lo scorso 13 dicembre nella sede dell'Amministrazione comunale, mentre nella mattinata del 14 dicembre la notizia è stata annunciata al mondo con una conferenza stampa, tenutasi sempre al Comune di Venezia, a cui sono intervenuti il vicesindaco, Sandro Simionato, l'assessore comunale ai Lavori pubblici, Alessandro Maggioni, e lo stesso Rosso.

    Il contratto di sponsorizzazione prevede che sia il Comune ad occuparsi interamente della progettazione, della direzione dei lavori, del coordinamento della sicurezza, nonché della realizzazione dei restauri, mentre lo sponsor finanzierà l'operazione. Un piano di comunicazione siglato dal Comune e daOTB stabilisce invece il ritorno di immagine per lo sponsor, il tutto,però, seguendo la visione di Renzo Rosso, che non intende"invadere i luoghi", bensì proporre "cose più creative e meno inquinanti possibile".

"Venezia oggi ringrazia Renzo Rosso - ha esordito Maggioni - perché, con la sua offerta, apre un canale nuovo trail mondo dell'imprenditoria e gli enti locali. Stiamo infatti attraversando una situazione di crisi molto grave, in cui, anche aVenezia, non riusciamo a coprire i costi per i restauri e lamanutenzione del nostro grandissimo patrimonio artistico e culturale:per questo il gesto di Renzo Rosso è davvero importante elancia un messaggio al mondo". L'assessore ha poi spiegatoche il Comune non perderà tempo: già a partire dagli inizi di gennaio i funzionari comunali si occuperanno di concluderel'iter delle indagini preliminari, per poi passare alla fase diprogettazione esecutiva, alla quale seguirà, infine,l'indizione di una gara per la realizzazione dei lavori. Questi avranno una durata di 18 mesi e, secondo le previsioni, l'intero intervento finanziato da OTB dovrebbe concludersi entro la fine difebbraio 2016. Una "velocità di reazione", quella dell'Amministrazione  veneziana, che lo stesso Renzo Rosso ha dimostrato decisamente di apprezzare. "E che non è solodel Comune - ha specificato ancora Maggioni - il merito va sicuramente condiviso anche con la Soprintendenza."

    "Questo è sicuramente un esempio virtuoso di collaborazione tra pubblico e privato - ha affermato poi il vicesindaco Simionato - perché Renzo Rosso nonè qui per speculare sull'immagine della città, ma per restituire al suo territorio di provenienza quello che gli ha dato e lo ha reso grande. Mi auguro davvero ci si siano altri Renzo Rosso in Italia, che abbiano voglia di imitarlo. A chi avrà da criticare sulla sponsorizzazione dico che la città di Venezia è nostra, ma anche del mondo: è quindi un dovere, pernoi amministratori pubblici pro-tempore, fare tutto il possibile per mantenerla e migliorla".

"Ho sempre pensato che sia un dovere civico di tutti quello di restituire alla comunità una parte del proprio successo.Credo di essere il modello di una visione moderna, innovativa e socialmente consapevole di fare impresa, e che tra le mie responsabilità ci sia anche quella, ad esempio, di preservare il patrimonio artistico della mia nazione. Rialto è un simbolo dell'italianità del mondo e appartiene a tutto il mondo,come ho sempre cercato di fare anche io con i miei marchi. Venezia è una città già ricca di avvenimenti e di cultura, ma sono certo che grazie a questa partnership riusciremo adattirare ancora maggiore attenzione alla città e sviluppare attività nuove che attireranno un pubblico diverso da quello attuale ma sempre e comunque internazionale", ha dichiarato infine Renzo Rosso.

OTB è la holding che fa capo a Renzo Rosso e che controlla marchi e aziende di moda come Diesel, Maison Martin Margiela e Viktor&Rolf, e Staff International, per un fatturato 2011 di 1.375milioni di euro e oltre 6.000 dipendenti nel mondo.


 

Attenzione: la pagina potrebbe avere contenuti non aggiornati


Questa pagina riporta informazioni provenienti dall'archivio del sito precedente.
I contenuti potrebbero non essere aggiornati.

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici e condividi su