Previsione

Cosa si intende con "previsione" in Protezione Civile ?

La previsione consiste nelle attività, svolte anche con il concorso di soggetti scientifici e tecnici competenti in materia, dirette all’identificazione degli scenari di rischio probabili, e ove possibile, al preannuncio, al monitoraggio, alla sorveglianza e alla vigilanza in tempo reale degli eventi e dei conseguenti livelli di rischio attesi (art. 3 comma 2 della L. 225/1992 e s.m.i.).

Con il termine “scenario di rischio” s’intende una descrizione sintetica, accompagnata da una cartografia, dei possibili effetti sull’uomo o sulle infrastrutture presenti in un territorio a seguito di un evento calamitoso.

Un’attenta analisi del territorio è necessaria all’individuazione dei possibili rischi a cui un determinato territorio è soggetto.
Pertanto si devono prendere in esame vari aspetti al fine di ottenere un quadro conoscitivo di riferimento preciso e completo: il paesaggio, la geologia e la geomorfologia (topografia, litologia, morfologia, uso del suolo), idrografia ed orografia (rete idrografica, carattere dei corsi d’acqua, andamento dell’alveo, portate massime, ecc), la distribuzione degli insediamenti (località, numero di residenti, eventuali flussi turistici, ecc).

Nel Comune di Venezia il principale strumento di previsione è il Piano Comunale di Protezione Civile.

 

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su