1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Città di Venezia
Home page English

Menu di sezione

Contenuto della pagina

Trolley vietati a Venezia, la smentita del commissario Zappalorto

Il commissario straordinario del Comune di Venezia, Vittorio Zappalorto, con una nota, ha voluto smentire la notizia, apparsa ieri su un quotidiano locale e oggi riportata su molti giornali e anche dalla stampa internazionale, relativamente ai trolley che sarebbero vietati in centro storico se non con ruote di gomma gonfiate ad aria.

“Intendo smentire con la più assoluta fermezza che il Comune di Venezia abbia mai pensato di vietare i trolley in centro storico. La bozza del regolamento edilizio che, tengo a ripeterlo, è una bozza il cui lavoro di redazione è partito già con la scorsa amministrazione ed ha avuto una ulteriore definizione in questi giorni dallo staff del sub commissario Michele Scognamiglio, è attualmente sottoposta a un processo partecipativo attraverso l'invio agli ordini professionali.

Il documento contiene esclusivamente un riferimento ai mezzi di trasporto merci via terra, ovverosia i carri e i transpallet, che avendo le ruote dure rovinano gli storici masegni veneziani, oltre a provocare inquinamento acustico particolarmente fastidioso se avviene nelle prime ore della giornata, quando ancora molti cittadini dormono. La soluzione a questo problema va evidentemente studiata e condivisa assieme alla Soprintendenza, alle categorie economiche e, in genere, agli stakeholder.

Per quanto riguarda i trolley, certamente le ruote rigide contribuiscono a danneggiare i masegni di calli, campi e campielli, e  soprattutto i ponti, proprio in ragione dei continui colpi causati dalle salite e dalle discese. Questo non vuol dire comunque che da maggio il Comune ne vieterà l'uso. La bozza intende regolamentare solamente, lo ripeto ancora una volta, con la concertazione di tutti gli interessati, gli spostamenti nella città storica delle merci via terra.

Ogni altra interpretazione sull'argomento risulta fantasiosa e non vera. Se poi, dalla bagarre mediatica che è seguita a questo falso scoop, qualche azienda del settore saprà  trovare soluzioni adeguate anche per le problematiche di Venezia come per le altre città antiche che condividono con il nostro centro storico gli stessi problemi del passaggio dei trolley e delle valige a ruote, questa sarà indubbiamente una azione benemerita che contribuirà alla salvaguardia dei nostri beni architettonici e alla tranquillità dei residenti e degli stessi turisti".

Venezia, 21 novembre 2014 / po

 

 
 

 
 
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. MySpace
  4. Google
  5. Preferiti
  6. Email
valutazione delle performance
Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©