1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Città di Venezia
Home page English

Menu di sezione

Contenuto della pagina

Lavori di pubblica utilità ex DGR 804/2014 - "Venezia per il lavoro"


 

Attività conclusa il 15/09/2015


 
 

1. Che cosa si intende per lavori di pubblica utilità?

Sono attività (si veda punto 3) che consentono l'impiego temporaneo di cittadini in difficoltà a causa della crisi occupazionale (si veda punto 5) in progetti territoriali che hanno per oggetto lo svolgimento di attività lavorative di pubblica utilità e di interesse generale, individuate dai Comuni. Tali iniziative sono caratterizzate dalla straordinarietà, occasionalità e temporaneità e non rientrano nell’ordinaria attività amministrativa della Pubblica Amministrazione.

 

2. Quali sono gli obiettivi dei lavori di pubblica utilità?

Attraverso i lavori di pubblica utilità si intende sostenere il reddito di persone disoccupate prive di ammortizzatori  sociali tramite un inserimento lavorativo temporaneo. Con questa misura, inoltre, si  trasforma un intervento assistenziale in un intervento produttivo e capace di mantenere attivi nel mercato del lavoro individui che attualmente ne sono esclusi, favorendo al contempo la rioccupazione.

3. Quali sono i settori di intervento?

Il progetto di lavoro di pubblica utilità del Comune di Venezia prevede delle attività, aventi carattere di strordinarietà e temporaneità, nei seguenti ambiti: “Manutenzione e valorizzazione delle aree verdi e fortificate”, “Manutenzione della viabilità pubblica e dell’arredo urbano”, Manutenzione dei plessi scolastici  dell’Amministrazione Comunale” e “Manutenzione delle stazioni di monitoraggio dell’Istituzione Centro Previsioni e Segnalazioni Maree”.

4. Chi realizza i progetti di pubblica utilità?

I lavori di pubblica utilità sono realizzati da uno o più soggetti attuatori, regolarmente iscritti all’albo regionale delle cooperative sociali di tipo B o loro Consorzi, individuati dal Comune di Venezia nel rispetto della normativa vigente.
Il soggetto attuatore cura la selezione dei soggetti beneficiari, accertandone l’idoneità alla mansione prevista tramite colloquio e/o prova pratica. Provvede inoltre alla gestione organizzativa, amministrativa, contabile delle attività progettuali, all'inserimento dei soggetti beneficiari e all’erogazione del contributo di partecipazione.

5. Chi sono i destinatari dei lavori di pubblica utilità?

I destinatari dei lavori di pubblica utilità sono i cittadini residenti nel Comune di Venezia in possesso dei seguenti requisiti:

  • avere un’età NON INFERIORE a trentacinque anni;
  • essere in stato di disoccupazione ai sensi del D.Lgs. 181/2000 e s.m.i  e iscritto al Centro per l’impiego;
  • NON essere percettore di trattamenti di sostegno al reddito o fruitori di ammortizzatori sociali;
  • NON essere titolare di trattamento pensionistico di vecchiaia, anzianità e inabilità (con eccezione quindi dei titolari di trattamenti di reversibilità, di assegni di invalidità a carico dell’assicurazione generale obbligatoria, di assegni e pensioni di invalidità civile).

N.B.Tutti i requisiti previsti dalla citata D.G.R. 804/2014 dovranno essere posseduti dal candidato al momento dell’iscrizione nelle liste di disponibilità presso il Centro per l’impiego di Mestre e all’avvio del progetto di pubblica utilità.

6. Qual è il ruolo del Centro per l'impiego?

Presso il Centro per l’Impiego di Mestre sono state istituite 4 listecorrispondenti alle seguenti mansioni:
NB Le posizioni disponibili sono state rideterminate con Determinazione Dirigenziale DD/2014/2558: si veda la comunicazione a inizio pagina.

  • operaio generico per la manutenzione del verde: massimo 26 posti;
  • operaio generico per piccole manutenzioni: massimo 14 posti;
  • operaio specializzato carpentiere: 1 posto;
  • operaio specializzato elettrotecnico: 1 posto.

I cittadini residenti, in possesso dei requisiti illustrati al punto 5, si possono candidare a svolgere i lavori di pubblica utilità recandosi al Centro per l’Impiego di Mestre, Viale Sansovino n.3, dal lunedì al venerdì con orario 8.30-12.30 chiedendo l’iscrizione tramite l’apposita modulistica ad una delle liste corrispondenti alle mansioni su indicate.

È ammessa l’iscrizione a una sola lista.

Una volta trascorso il termine di iscrizione alla liste, il Centro per l’Impiego redige un elenco di candidati per ognuna delle 4 mansioni, graduato in ordine decrescente, tenendo conto della durata dello stato di disoccupazione.
Nel caso in cui, due o più candidati, abbiano la stessa anzianità di disoccupazione, questi saranno riportati nell’elenco in ordine di età decrescente.
Gli elenchi restano in vigore per tutta la durata del progetto al fine di sopperire alla necessità di reperire altri candidati a fronte di eventuali abbandoni.

7. Come vengono selezionati i beneficiari?

La selezione dei soggetti beneficiari viene effettuata dal soggetto attuatore, che accerta l’idoneità alla mansione prevista tramite colloquio e/o prova pratica.
Il soggetto attuatoreconvoca i candidati sulla base degli elenchi forniti dal Centro per l’Impiego di Mestre fino alla completa individuazione del numero di lavoratori previsti per la mansione specifica.

8. Come vengono impiegati i beneficiari?

L’impiego dei soggetti beneficiari può avvenire mediante una delle tipologie di rapporto previste dalla normativa vigente, ivi comprese quelle che non determinano l’instaurazione di un rapporto di lavoro subordinato, quali ad esempio il lavoro a progetto, le prestazioni occasionali di tipo accessorio, limitatamente alle attività riconducibili alle previsioni dell’art. 70 del D.lgs. 276/2003 e successive modificazioni e integrazioni e i tirocini, nel rispetto della normativa vigente.

9. Qual è la durata dei lavori di pubblica utilità?

I lavori di pubblica utilità hanno durata massima di mesi 6.

10. Qual è il compenso per la partecipazione ai lavori di pubblica utilità?

Il compenso corrisposto per la partecipazione ai lavori di pubblica utilità è di Euro 4.125,00 complessivi lordi per ogni beneficiario.

11. Fino a quando era possibile aderire alle iniziative di pubblica utilità?

Era possibile presentare domanda di iscrizione ad una delle liste, presentandosi presso il Centro per l'Impiego di Mestre dal 13 Ottobre 2014 al 27 Ottobre 2014,in Viale Sansovino n.3, Mestre (Venezia), dal lunedì al venerdì con orario:  8.30-12.30.

 
 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

 

 
 
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. MySpace
  4. Google
  5. Preferiti
  6. Email
valutazione delle performance
Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©